Gentiloni: «Non minimizzare atti criminali. Giustificare il fascismo è fuori dalla Costituzione»

PER APPROFONDIRE: fascismo, macerata, paolo gentiloni
Gentiloni: «Non minimizzare atti criminali. Fuori  dalla Costituzione  giustificare  il fascismo»
«Non consentiremo e nessuno di minimizzare comportamenti criminali: sono ingiustificabili nell'Italia del 2018. Lo Stato giudicherà con fermezza i colpevoli». Lo ha detto il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, parlando del raid razzista a Macerata, durante l'apertura della campagna elettorale della federazione Pd di Ascoli Piceno.

«Il dibattito politico è libero, la giustificazione del fascismo è fuori dalla Costituzione italiana». Lo ha detto il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, durante l'apertura della campagna elettorale della federazione Pd di Ascoli Piceno. 

«Non scambiamo la situazione migratoria che stiamo affrontando con quella della sicurezza». Lo ha detto il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, partecipando all'apertura della campagna elettorale della federazione Pd di Ascoli Piceno. «Chi soffia sul fuoco trova spazio. Ma noi lavoriamo dalla parte opposta. E se lo faremo avremo la maggioranza dei cittadini».

Il premier Paolo Gentiloni, benché sollecitato dalla stampa al termine della visita al Ciip di Ascoli Piceno, non ha voluto rispondere alle domande sui fatti di Macerata. Ha fatto un cenno di scuse ai giornalisti, ed è salito poi in auto alla volta di San Benedetto del Tronto. In precedenza parlando ad Ascoli nel quartiere di Monticelli aveva detto: «non abbiamo mai visto le nostre realtà come identità chiuse, come identità che non dialogano e non si aprono al resto del mondo e non abbiamo mai immaginato di fare commerci, di muoverci per il mondo, perdendo queste radici e l'identità. Le due cose hanno sempre viaggiato insieme nel nostro Paese - aveva aggiunto -, dai tempi delle Repubbliche marinare, del Rinascimento. C'è sempre stata la forza di questa identità a dialogare con il mondo».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 9 Febbraio 2018, 20:54






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Gentiloni: «Non minimizzare atti criminali. Giustificare il fascismo è fuori dalla Costituzione»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2018-02-12 11:26:59
... mentre farsi invadere, massacrare, offendere e vilipendere come imbelli colombe in amore è starne dentro..
2018-02-10 12:47:32
Ieri a Pisa un baldo giovane italico, pare agli arresti domiciliari, ha prima litigato in un bar e poi scorazzando e facendo acrobazie in moto, essendo stato rimbrottato dai passanti, ha ESTRATTO UNA PISTOLA E HA FERITO QUATTRO PERSONE. NE avete avuto notizia ? Sui siti d'informazione trovate al massimo un trafiletto. Da cittadino mi chiedo alcune cose. Quello e' un altro PERICOLOSO TERRORISTA, secondo tante interpretazioni, visto che ha sparato nel mucchio ? Oppure, visto che ha sparato a degli italiani e forse in cameretta ha una bandiera con il Che (o un poster di Papa Francesco) NON MERITA l'attenzione ne' dei media ne' soprattutto dei politici ? italia
2018-02-10 12:42:07
...Giustificare il fascismo è fuori dalla Costituzione», e la COSTITUZIONE è fuori dall'Italia se non te ne sei accorto. A me sta sul gozzo democristiani e comunisti uno appartiene al Vaticano l'altro all'Urss e gli italiani?
2018-02-10 09:59:49
La sinistra ha paura dei fantasmi del passato e non si accorge dei mostri in carne ed ossa che avanzano. Il pericolo non è il fascismo delle camice nere o il nazismo delle svastiche, sconfitti dalla democrazia e presenti ormai nei libri di storia, nei gadget dei collezionisti e nelle esternazioni folcloristiche di qualche balordo. Quel fascismo e quel nazismo sono morti ma sono ancora vivi e vegeti sotto mutate spoglie nell'Islam che avanza e nella dittatura dei banchieri e delle multinazionali. Questi sono i totalitarismi che minacciano oggi concretamente la democrazia.
2018-02-10 09:17:33
Ormai le ideologie del secolo scorso, fallite miseramente in un mare di sangue e cataste di milioni di cadaveri, sono solo un pretesto per coprire istinti sadici e violenti , che invece continuano sotto ogni ideologia .Fanno parte della natura , non solo umana che amplifica con armi gli effetti omicidi e di sofferenza inflitta al prossimo, ma anche nel mondo animale..tra diverse razze o anche all'interno della stessa razza ( la nostra e' unica...homo sapiens..globale..ingfatti se ci si accoppia alla grande , nascono figli in grado a loro volta di ripordursi).