Pirata travolse un'auto e provocò morte ragazza di 24 anni: fermato. Il padre si autoaccusò

Pirata travolse un'auto e provocò morte ragazza di 24 ann
È stato fermato con l'accusa di omicidio stradale Manuel Inchingolo, l'uomo di 33 anni che la notte del 10 febbraio scorso causò, sulla strada della Martesana a Vignate nel Milanese, un incidente stradale fra la propria Audi A6 e un'altra vettura in cui viaggiavano una ragazza di 24 anni che morì e rimasero ferite due coetanee della ragazza. I carabinieri della stazione di Melzo hanno eseguito il provvedimento firmato dal gip di Milano su richiesta del pm Donata Costa.

Dopo aver travolto l'auto delle ragazze l'uomo scappò senza prestare i soccorsi e contattò il padre, di 59 anni, che arrivato sul luogo dell'incidente si assunse la colpa. Nei giorni scorsi i militari hanno condotto alcune perquisizioni in cerca del pirata della strada che risultava irreperibile e che si è presentato il 14 mattina alla stazione di Melzo. Su disposizione del pm sarà sottoposto all'esame tossicologico e accompagnato al carcere milanese di San Vittore. Il padre è indagato per il reato di «frode processuale».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Febbraio 2019, 10:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pirata travolse un'auto e provocò morte ragazza di 24 anni: fermato. Il padre si autoaccusò
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-02-17 09:32:13
Mi spiace per il padre e questo epilogo e' giusto. Pero'tanto di cappello al padre che non ha esitato di sacrificarsi per "salvare" il figlio
2019-02-16 15:39:08
Esame tossicologico la settimana dopo. Boh! Ma sono io che oggi ho problemi d'apprendimento con le varie notizie o cosa?