Anziana violentata in spiaggia da migrante: «Ho avuto paura di essere uccisa». Salvini: verme

Violenta una donna sulla spiaggia di Ortona: arrestato migrante somalo
Prima ha molestato una donna davanti a un bar e si è denudato, poi, dopo la reazione di alcune persone, è fuggito ed è arrivato fino alla spiaggia. Qui ha avvicinato una pensionata di 68 anni, che si trovava lì come ogni giorno per la sua passeggiata, e l'ha aggredita sessualmente: protagonista della vicenda un giovane di 20 anni di origine somala, in Italia da un anno, dopo essere sbarcato in Sicilia, secondo le verifiche effettuate dalle forze dell'ordine.

LEGGI ANCHE Si gode l'ultimo sole in spiaggia: aggredita e violentata da un migrante sotto protezione

Il giovane è stato arrestato dai carabinieri di Ortona con l'accusa di violenza sessuale; l'uomo, che gode dello status di protezione sussidiaria, é stato anche denunciato per atti osceni in luogo pubblico. Ora è rinchiuso nel carcere di Chieti.

I fatti sono avvenuti tra Cintioni di San Vito Marina (Chieti) e Ripari di Bardella di Ortona (Chieti). Secondo il racconto di alcuni testimoni il giovane la mattina di mercoledì (la notizia è stata diffusa solo oggi), dopo avere preso una birra al bar, ha anche molestato una donna scesa dall'auto per scaricare la spesa, poi, di fronte alle urla di quest'ultima, si è denudato allontanandosi in direzione della spiaggia, mentre alcune persone presenti allertavano il 112. Dopo avere fatto un tratto di arenile il somalo ha incontrato la pensionata e le è saltato addosso, compiendo atti sessuali su di lei. La donna però è riuscita a divincolarsi e a fuggire in acqua, mentre sul posto arrivavano i carabinieri che hanno bloccato e arrestato l'aggressore.

«Ho avuto paura che potesse uccidermi, ma fortunatamente sono riuscita a divincolarmi». Questa la sofferta confidenza che la donna ha affidato ai sanitari dell'ospedale di Lanciano dove è stata ricoverata per contusioni ed escoriazioni multiple e un trauma cranico, dopo che l'aggressore le ha fatto sbattere la testa sui grandi ciottoli di cui è composto l'arenile. Sull'accaduto è intervenuto anche il ministro dell'Interno Matteo Salvini, commentando così in un tweet: «Questo è il ringraziamento per aver ottenuto protezione dall'Italia! VERME!».

«Come si può - scrive ancora Salvini - anche solo pensare di fare una cosa del genere? Altro che 'Salvini è troppo cattivò: #tolleranzazero contro quei cosiddetti 'profughì che la guerra ce la portano in casa (e per la presenza dei quali dobbiamo ringraziare anni di incapacità del PD)». Per il sindaco di Ortona, Leo Castiglione, si è trattato «di un fatto gravissimo che condanniamo e che purtroppo conferma quanto alta deve essere l'attenzione quotidiana delle istituzioni sui temi della prevenzione».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 15 Novembre 2018, 11:24






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Anziana violentata in spiaggia da migrante: «Ho avuto paura di essere uccisa». Salvini: verme
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 45 commenti presenti
2018-11-16 07:28:00
Tieni duro Matteo fai quello che devi fare e manda a quel paese tutti i centri sociali che hanno creato un bissnes sui migranti
2018-11-16 06:01:46
Fatti Salvini! È da mesi che sei al governo. I risultati non si vedono ancora. Solo proclami. Mica avrete tutti lo stampino della Raggi? Doveva fare la fenomeni e Roma è solo buche e topi
2018-11-15 23:16:00
Salvini metti in atto le promesse oppure interviene il popolo a farsi giustizia.
2018-11-15 22:26:06
Dopo aver già letto commentatori che perfino per un fatto del genere p, danno addosso a Salvini, attendi quelli del "se l'é cercata" del "per forza, se si vestono così" e del "anche gli italiani stuprano".
2018-11-15 19:33:39
salvini ha il compito di dare sicurezza al Popolo Italiano. Delle sue inventive non sappiamo che farcene, vanne bene solo per i leghisti al bar.