Turismo, metà spesa al centro-nord, Veneto quarto. Venezia prima città

PER APPROFONDIRE: dati, turisti, veneto, venezia
Il nuovo logo
 Sono solo cinque le regioni italiane in cui si concentra oltre la metà (il 54,3%) la spesa dei turisti e si trovano tutte nel Centro-Nord, nessuna al Sud. Lo sottolinea il XXII Rapporto sul turismo italiano, presentato oggi alla Bit di Milano.

LA POLEMICA Il ministro Centinaio contro le tasse per i visitatori: ​«rischiamo di diventare turista repellenti»

 La Lombardia è al primo posto con il 13,6% (pari a circa 11 miliardi di euro) della spesa complessiva effettuata dai turisti non residenti in Italia e di quelli residenti in altre regioni; seguono il Lazio con l'11,4% (9,2 miliardi), la Toscana con il 11,3% (9,1 miliardi), il Veneto con il 11,3% (8,3 miliardi) e l'Emilia-Romagna con il 10,2% (6,1 miliardi).

Seguendo un fenomeno mondiali, per cui alcune grandi città attirano da sole numeri elevatissimi di turisti, in Italia il numero di arrivi di stranieri è cresciuto a ritmi sostenuti tra il 2016-2017 nelle città d'arte. In particolare, Venezia (86,5%), Firenze (73,9%), Roma (70,1%), Milano (64,9%) e Verona (57,5%) sono le cinque città d'arte con la percentuale più elevata di turisti stranieri. Città come Venezia e Firenze, ad esempio, presentano un indice di turisticità territoriale pari rispettivamente a 45 e 26, il che significa che a Venezia per ogni abitante vi sono 45 turisti, mentre a Firenze ve ne sono 26.

Il peso di arrivi e presenze nelle Top Ten delle città d'arte (Roma, Venezia, Milano, Firenze, Torino, Napoli, Bologna, Verona, Genova e Padova) pari rispettivamente a circa il 25% ed il 20% di quelli complessivi rilevati a livello nazionale nel 2017.

Altri servizi sul Gazzettino dell'11 febbraio 

Il Rapporto, in coerenza con quanto sostenuto nell'Historic Urban Landscape dell'Unesco, sottolinea anche la necessità di realizzare politiche finalizzate alla valorizzazione del genius loci e allo sviluppo di nuove forme di sostenibilità, il che introduce un nuovo modo di interpretare il turismo, sempre più legato al concetto di slow, inteso come desiderio di venire a contatto con persone e culture locali, alla ricerca dell'autenticità dei luoghi nell'esperienza di visita.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 10 Febbraio 2019, 13:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Turismo, metà spesa al centro-nord, Veneto quarto. Venezia prima città
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 53 commenti presenti
2019-02-11 13:46:35
A venezia li fanno tutti!!!!!! Per nn parlare nel resto del veneto!!! Vai a zelig che gia di tuo fai ridere
2019-02-15 13:22:08
Ha parlato lui, dove regna l'abusivismo, la truffa e il non far nulla per eccellenza! Notte fiorista
2019-02-11 08:07:35
Strano eh franco cr, fiorista e company?? Sogni d'oro! aspettate il RDC. Notte
2019-02-11 16:33:02
Certo, intanto voi non perdete tempo in chiacchiere e dateci dentro col lavoro.
2019-02-15 13:20:31
Te ne sei reso conto eh. Meglio tardi che mai! ;-) vado a lavorare, notte