Venerdì 11 Gennaio 2019, 11:11

Crisi dei pescivendoli a Venezia: al mercato di Rialto ne sono rimasti sei

PER APPROFONDIRE: crisi, pescivendoli, venezia
Crisi dei pescivendoli a Venezia: al mercato di Rialto ne sono rimasti sei
VENEZIA - A vederlo così, spoglio, la fatica più grande è quella di immaginarlo anni fa, brulicante di persone con un vociare continuo a fare da sottofondo alle offerte urlate da dietro ai banchi di ghiaccio grattugiato su cui mettere in mostra il ben di Dio pescato nella notte. Perché l'effetto che il mercato di Rialto fa, è quello di un immenso contenitore dal passato glorioso, ora svuotato della sua essenza più pura e delle relazioni sociali date dal commercio su cui si è fondato l'animo di Venezia. L'ultima a chiudere - sinonimo di una crisi di cui sembra difficile vedere la fine - è stata la pescheria Le perle del mare, che ha abbassato la serranda nei giorni scorsi. «Abbiamo chiuso per problemi interni tra soci - spiega Paolo Zane, pescivendolo da una vita - Il mercato del pesce è quello che è, così come quello della frutta e verdura. Si tratta di un luogo da ripensare in tutto e per tutto. Basta vederlo ilo
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Crisi dei pescivendoli a Venezia: al mercato di Rialto ne sono rimasti sei
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2019-01-12 14:32:40
qua' sarebbe da fare un discorso mooolto lungo.......lo stesso discorso che vale per tutti i settori del commercio e sopratutto per i contadini......
2019-01-12 07:08:27
Nonsolo a Venezia.In paesetto di 10mila anime esistevano ben 2 rivendite di pesce fresco e friggitorie.Adesso si trova nei supermercati sia l'angolo del fresco e del surgelato.Poi passano in giorni ed orari stabilizzati gli ambulanti che partono da Caorle. Chiusa una friggitoria che offriva in vassoietti baccala',seppie , calamari fritti,sarde insaor...e persino sardoni impanati e fritti da accogliere amorevolmente in paninazzo venduto e tagliato a meta' per il lungo da attigua panetteria.Incerti giorni e periodi c'era la coda di signore truccate e ben abbigliate che pagavano in oro e diamanti preziosi vassoi di prelibatezze pronte, pur di non impuzzolentire casa e mani affusolate.Pur avendo prole, disoccupata ma schifiltosa ,il gestore anziano ha venduto al"rotolone girevole surgelato"e'c'e la coda di "gourmet".
2019-01-11 19:39:13
Brugnaro di Venezia non gliene frega un fico e lo scopriamo solo adesso? Veneziani vergognatevi.
2019-01-12 10:38:25
lapaoa,ma vergognati tu,ma chi sei per giudicare i veneziani? sappi che Brugnaro è stato regolarmente votato,se sei più bravo scendi in Politica e facci vedere che cos sai fare.
2019-01-11 18:31:49
E come sempre il Sindaco sta zitto.