Giovedì 11 Ottobre 2018, 12:05

In diecimila senza il medico di base, è allarme in Friuli Venezia Giulia

PER APPROFONDIRE: famiglia, medici, pordenone
In diecimila senza il medico di base,   è allarme in Friuli Venezia Giulia

di Marco Agrusti

PORDENONE -  Oggi sono seimila, costretti a girovagare tra ambulatori distanti anche dieci chilometri dalla propria abitazione. Entro qualche mese diventeranno diecimila, perché stando alle ultime novità (o alla loro totale assenza) arrivate dagli uffici della sanità regionale la situazione non solo non si sta risolvendo, ma si sta addirittura aggravando. I numeri, espressi in migliaia, si riferiscono ai pazienti che sono rimasti e rimarranno orfani dei propri medici di base. I camici bianchi però non hanno alcuna colpa: sono semplicemente andati in pensione per raggiunti limiti di età. Ed entro la fine dell'anno si aggiungeranno altri quattro professionisti alla lista dei pensionati. 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
In diecimila senza il medico di base, è allarme in Friuli Venezia Giulia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-10-11 13:22:56
dice bene Corona il governo se ne infischia non c'e`,-con tanti giovani che studiano medicina possibile che scappano tutti all'estero perche` in Italia non si fa altro che tagliare le spese? altro che reddito di cittadinanza
2018-10-11 14:52:41
Il numero chiuso non c'entra assolutamente nulla. Il problema è insito nelle scuole di specializzazione...
2018-10-11 12:42:48
conosco numerose persone della "bassa" che hanno cambiato il "condotto" due votre volte in due anni e che altri medici non ce ne sono!!!
2018-10-11 13:22:13
dice bene Corona il governo se ne infischia non c'e`,-con tanti giovani che studiano medicina possibile che scappano tutti all'estero perche` in Italia non si fa altro che tagliare le spese? altro che reddito di cittadinanza
2018-10-11 15:53:48
Ricordo ancora quando da TPN un certo direttore, tronfio predicatore della "lex talionis" e di altri dogmi ereditati - a sentir lui - dalla civiltà pre-cristiana, pontificava sulle presunte qualità di una Regione, il FVG, che si paga di tasca sua la propria Sanità. Se 10.000 persone sono senza un medico di base, direi che non è stato un buon affare, ma una grande truffa.