Muore di cancro a 37 anni, PayPal le invia una lettera: «La sua morte viola le regole»

PER APPROFONDIRE: lindsay durdle, morta, paypal
Muore di cancro a 37 anni, PayPal le invia una lettera: «La sua morte viola le regole»

di Simone Pierini

Una lettera che suona come un'amara beffa. Una donna è morta a soli 37 anni a causa di un cancro al seno. Il suo fidanzato ha affrontato con lei la malattia fino al dramma della scomparsa. Ma il suo dolore si è infranto contro la burocrazia di PayPal che, in seguito alla notifica ricevuta del decesso, ha inviato una lettera con scritto: «Il suo decesso viola il regolamento»





Lindsay Durdle, di Buckleberry in Inghilterra, doveva infatti estinguere un debito di circa 4mila euro con la società. Il fidanzato Howard aveva già inviato a PayPal e a tutte le altre utenze il certificato di morte della donna per chiudere tutti i contratti. Tuttavia ha ricevuto questa lettera in cui si diceva che la violazione non era in grado di essere portata a rimedio. 



Il marito, sconvolto, ha provveduto immediatamente a contattare la società che, imbarazzata, si è subito scusata e si è messa in moto per risolvere il problema e chiudere debito. Un portavoce di PayPal ha dichiarato: «Ci scusiamo con il signor Durdle per lo stress che questa lettera ha causato e ci stiamo occupando in modo urgente di questa evenienza. Siamo in pieno contatto con il vedovo per supportarlo». Inoltre la società ha attivato un'indagine interna per capire come possa esser avvenuto un fatto del genere. 
 
 

L'uomo però non ha accettato le scuse di PayPal ed è pronto a intraprendere un'azione legale: «Ho intenzione di muovermi per assicurarmi che PayPal o qualsiasi altra organizzazione che ripetesse un atto così insensibile riconosca il danno che può causare».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Luglio 2018, 19:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Muore di cancro a 37 anni, PayPal le invia una lettera: «La sua morte viola le regole»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-07-11 21:03:03
Messaggi che viaggiano in automatico
2018-07-12 07:58:44
L'uomo però non ha accettato le scuse di PayPal.... datti pace, anche se fai causa a PayPal non risusciterai nessuno
2018-07-12 11:44:31
Chiunque contrae un debito soprattutto di notevole entita' deve obbligatoriamente dichiarare nel contratto di stipula alcune cose come ad esempio se ha un reddito ed il suo stato di salute. Questo perche' chi concede il debito sopporta un rischio e non lo concederebbe in caso di gravi patologie!! Detto cio' bisogna vedere il motivo per il quale questa societa' ha contestato il recupero della somma! Che poi per cattiva pubblicita' voglia assumersi colpe o scuse che non deve questo e' affar suo!
2018-07-12 13:49:46
Sono d'accordo con lei. Chi conosce un po' il mondo dell'informativa sa che ci sono degli automatismi. Purtroppo non è bello vedersi recapitare un simile messaggio ma fare causa è da vigliacchi e cerca soldi. E quanti ce ne sono in giro che anziché lavorare approfittano degli errori altrui per spillare soldi ...
2018-07-12 10:01:41
L'ennesimo cerca soldi. Vergognarsi mai.