Le migrazioni sono un fenomeno inevitabile ma non può essere lasciato senza controllo

PER APPROFONDIRE: migranti, migrazioni
Egregio Direttore
resta sempre attuale il problema dei migranti. Non si tratta di una novità nella storia dell'umanità: l'uomo è sempre stato in movimento, alla ricerca di migliori condizioni di vita. Le cause sono varie, talvolta dovute a fenomeni naturali, talaltra a vicende umane, guerre, rivoluzioni, carestie ecc. Vi è perciò una buona dose di malafede in coloro che propongono resistenze armate e rimedi in realtà inefficaci. Gli uomini, infatti, sono sempre stati in movimento e nessun ostacolo naturale, catene montuose, fiumi, oceani, ghiacci... è riuscito a fermarli e tanto meno le difese artificiali, fortezze, muraglie, reticolati. Solo una colpevole ignoranza e una aperta malafede possono presentare le attuali migrazioni come una invasione da poter respingere con la violenza o con qualche elemosina. Poiché pare che il rapporto con il prossimo (persona o popolo) non rientri nel campo della morale, almeno la lezione della storia dovrebbe illuminare le menti dei nostri governanti, i quali, Salvini in testa, inseguito da Di Maio, sono alla ricerca di una supremazia come, ai loro tempi (si parva licet...) Cesare e Pompeo.


Antonio Prezioso
Padova


Caro lettore,
non ci sono dubbi che nei prossimi anni l'Europa e il mondo occidentale dovranno misurarsi e fare i conti (sociali ed economici) con flussi migratori importanti. Ce lo insegna la storia, ce lo suggeriscono le condizioni di profonda instabilità politica e di estrema povertà in cui sono costretti a vivere milioni di uomini e donne nel continente africano e non solo. Ma proprio perché si tratta di un fenomeno imponente, destinato a durare nel tempo ed ad avere un forte impatto sulle nostre comunità, va affrontato e gestito. Non può essere lasciato alla libera iniziativa dei migranti, dei mercanti di uomini o delle organizzazioni non governative, vere o presunte che siano. Lo scontro in atto in Europa oggi sul tema dei migranti è il risultato dell'assenza di una politica europea, non di volontà di supremazia di questo o di quel leader o Paese. Per troppo tempo molte nazioni europee hanno finto che il problema migranti non esistesse o che riguardasse essenzialmente i Paesi di primo arrivo, cioè quelli, come l'Italia, più esposti sul piano geo-politico. Non è così. Non può essere così. La storia non insegna solo che le migrazioni sono sempre esistite, ma che anche nei secoli scorsi, i Paesi meta di migranti - pensiamo solo agli Stati Uniti - hanno definito rigide regole di ingresso, hanno fissato tetti massimi d'accoglienza anno per anno, si sono dotati di una strategia di accoglienza di medio e lungo periodo. Tutto ciò che, ipocritamente, l'Europa non ha voluto o saputo fare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Luglio 2018, 14:49






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Le migrazioni sono un fenomeno inevitabile ma non può essere lasciato senza controllo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 40 commenti presenti
2018-07-11 23:03:07
... quando l'uomo " era sempre in movimento " con capre, cani, asini e cammelli al seguito la terra era pressochè vuota e quindi se la godeva a piacimento. poi vennero gli stati ed i limes ed il suo vagare non fu tanto ben visto.. e le migrazioni divennero invasioni.. e da quel momento sempre tali sono state.. per i limes e la loro difesa ( concetto strano di patria ) i popoli si sono scannati e per la stessa ragione romolo uccise il fratello in quanto offendendo i confini dell'urbe remo aveva oltraggiatola patria e dei.. vabbè che ora entrambe queste cose non vanno più di moda ma ricordare che ciò e stato ( leggenda può darsi ) potrebbe non essere un male.. una cosa è certa questa il nome di quello che sta accadendo è solo ed esclusivamente invasione. la peggiore, la più disonesta, in quanto basata sulla più micidiale delle armi.. la pietas .. pensare che questo succeda per caso è prezioso allegro suicidio.. auguri..
2018-07-11 20:53:20
Le crociate hanno fermato l'invasione islamica, così pure Lepanto ecc... Comunque al di là di tutto, perché io, come tanti, oserei dire tutti, compreso i buonisti puzzoni radical chic, se devo andare in giro per il mondo DEVO avere il PASSAPORTO e spesso il visto d'ingresso?... Come funziona la cosa?
2018-07-11 20:08:42
Un solo dubbio..ma i missionari che hanno combinato??Complici in passato del colonialismo,Poi pietosi distributori di cibarie, vestiario, farmaci ma non profilattici o pillola concezionale.Sostituiti da religione che autorizza poligamia e proliferazione ad oltranza. Dialogo tra polesano e uno dei primmi immigrati col rotolone di tappeti (anni 70 ..sembrava solo folklore) Ambulante "Tu quanto prender al mese?! Veneto"Sentovinti milia franchi!" ""Quante mogli avere? !UNA Quanti figli tu avere?4 segnati a dita.. "Ma , tu essere gay(beh allora si diceva piu'..prosaicamente)Se io prender tuoi soldi , al mio villaggio potere avere 3 mogli e 12 -15 figli...tu scarso..meza femenella" Poi al bar ,nuovo incontro,ormaidiventato fornitore di quartiere con famiglia riunita . "Cosa tu mi offri sior, qua se far fadiga a tirare a fine mese, costa tuto tanto, figli volere scuola come amizi,cinema,motorin, niente giro con tapeti..?" "Toni daghe on panino de mortadela, on goto de clinto pago mi" "Grasssie. mmmm che bono..MMM!"
2018-07-11 19:48:49
La selezione intraspecie avra' luogo e dara' ragione a Malthus...Homo homini lupus.
2018-07-12 00:06:13
Spero proprio che non accada....ma le condizioni ci sono tutte. Un tempo si prendeva ad esempio quello che successe ai locali dell'Isola di Pasqua. Terribile.