Mercoledì 13 Giugno 2018, 11:20

«Mal di testa, non può concentrarsi». Il figlio viene bocciato, genitori al Tar

PER APPROFONDIRE: bocciato, figlio malato, genitori, padova, tar
«Mal di testa, non può concentrarsi»  Figlio viene bocciato, genitori al Tar

di Michelangelo Cecchetto

TOMBOLO - Genitori pronti a ricorrere al Tar contro la bocciatura del loro figlio, iscritto al primo anno della scuola secondaria di primo grado nell'istituto comprensivo. Ritengono ingiusta la decisione del collegio docenti di far ripetere l'anno scolastico al figlio per il quale i voti insufficienti in alcune, non tutte, le materie sarebbero dovuti all'impossibilità di potersi concentrare adeguatamente e quindi di approfondire lo studio come avrebbe voluto a causa di un problema di salute -  «ha cominciato a soffrire di forti mal di testa». A spiegare l'accaduto è la madre dell'alunno che di professione fa l'insegnante, non nella scuola del figlio. «Questa dovrebbe essere la
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Mal di testa, non può concentrarsi». Il figlio viene bocciato, genitori al Tar
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-06-13 15:14:05
Una curiosita' che non verra' soddisfatta a motivo della privacy: cosa contemplava il giudizio orientativo fornito dal consiglio di classe della scuola media?Molti genitori ed allievi non lo leggono o non ne tengono conto.A volte c'e'scritto "scuola professionale ad indirizzo x", x vale per qualche attitudine evidenziata in mezzo ad un mare di carenze e per ambizione repressa dei genitori o per figlio che pesta i piedi per stare in compagnia dei compagni prevalenti, te lo iscrivono al LiceoClassico o Scientifico ...e pure Istituto Tecnico..quando e'stato licenziato col 6 e prima aveva una sfilza di lacune nelle pagelle.Se , per esempio, si stentava in matematica alla media, per forza alla superiore ti viene il maldi testa ,ed il biennio e' con lo stesso programma in tutti i corsi superiori, non c'e' via di scampo.
2018-06-14 17:24:42
La secondaria di primo grado sono le medie, non il liceo.
2018-06-13 13:33:15
Il bocia ha spremuto troppo le meningi e questo è il risultato!!
2018-06-13 13:23:41
Una regola incontrovertibile: anche invertendo i fattori, il risultato, o prodotto, non cambia. Inserire prima o dopo dell'impreparazione il mal di testa, non fa certamente promuovere l'allievo. Poi se i genitori si vogliono rivolgere al TAR, e questi da giudici si vogliano trasformare in esaminatori, e dopo l'esame decidano di promuovere il cocco di mamma sua, allora avevano ragione i genitori.
2018-06-13 12:49:17
Una possibilita' che pochi genitori conoscono , e' quella di istruire privatamente e far presentare ad esami come privatisti.Sul web si trovano lezioni ed esercitazioni di ogni tipo, i tempi ed i modi sono adattabili alle condizioni particolari.Di certo alcune scuole hanno edifici che accentuano eventuali patologie, tipo atmosfera , caldo , muffe ..qualche Ministra Radical Chic dall'ufficio climatizzato, ha ipotizzato apertura estiva delle scuole.Si deduce che non e'mai stata in certi forni( anche di recente costruzione al risparmio di materiali e di progettatore ).Il nesso difficolta' a scuola, difficolta' nel lavoro, svela il retropensiero che la scuola suia addestramento puro e semplice, strimentale e caratteriale, all'impiego subordinato e obbediente.Prprio adesso invece molte aziende vere e non improvvisate, hanno scoperto che il welfare aziendale e'conveniente ed offronovari bonus (sanitari, tempolibero, palestra , MENSA SANA ECC.) Per finire , qualcuno ha mai incontrato docenti che con la scusa di mal di testaproprio o altri malesseri , hanno imbastito lezioni piuttosto scialbe e superficiali, consistenti piu' che altro in lettura a turno degli scolari del libro do testo e nulla piu'?