Mercoledì 13 Giugno 2018, 11:20

«Mal di testa, non può concentrarsi». Il figlio viene bocciato, genitori al Tar

PER APPROFONDIRE: bocciato, figlio malato, genitori, padova, tar
«Mal di testa, non può concentrarsi»  Figlio viene bocciato, genitori al Tar

di Michelangelo Cecchetto

TOMBOLO - Genitori pronti a ricorrere al Tar contro la bocciatura del loro figlio, iscritto al primo anno della scuola secondaria di primo grado nell'istituto comprensivo. Ritengono ingiusta la decisione del collegio docenti di far ripetere l'anno scolastico al figlio per il quale i voti insufficienti in alcune, non tutte, le materie sarebbero dovuti all'impossibilità di potersi concentrare adeguatamente e quindi di approfondire lo studio come avrebbe voluto a causa di un problema di salute -  «ha cominciato a soffrire di forti mal di testa». A spiegare l'accaduto è la madre dell'alunno che di professione fa l'insegnante, non nella scuola del figlio. «Questa dovrebbe essere la
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Mal di testa, non può concentrarsi». Il figlio viene bocciato, genitori al Tar
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-06-14 07:56:34
Genitori che non capiscono che a scuola si va per imparare e non per avere voti e promozioni. Che ti fai di un diploma se poi non sai nulla e non trovi lavoro? A mio avviso devi far fare a tuo figlio le scuole piu difficili, dove bocciano di piu, ma quando esci poi sei uno che sul mercato del lavoro ci sta.
2018-06-14 06:08:09
E allora lo ritiri, cerchi di curarlo e gli fai ripetere l'anno.
2018-06-13 18:35:17
Anche in questo articolo appare il termine popolare "bocciato".Meglio adeguarsi alla terminologia corretta usata a scuola. Da evitare anche"asino"...ormai e'preistoria.
2018-06-13 17:35:53
L’art. 62 del decreto delega (la buona scuola di Renzi, ministra la Fedeli) recita che “le alunne e gli alunni della scuola primaria sono ammessi alla classe successiva e alla prima classe della scuola secondaria di I grado anche in presenza di livelli di apprendimento parzialmente raggiunti o in via di prima acquisizione”. Stessa cosa per la secondaria di primo grado. In altre parole vanno promossi anche se sono insufficienti. Quanti lo sanno? Vuoi vedere che il ricorso lo vince?
2018-06-13 15:31:28
Aveva mal di testa. E pertanto doveva essere promosso. Ma in quale paese viviamo?