Veneto Banca, «I funzionari sapevano»
In centinaia ora sono nel mirino

PER APPROFONDIRE: funzionari, procura, truffa, veneto banca
Protesta dei risparmiatori davanti al palazzo di Giustizia di Treviso

di Denis Barea

TREVISO - Un'associazione per delinquere finalizzata alla truffa, al falso in bilancio, al falso in prospetto e in certificazione. Questa l'ipotesi investigativa su cui lavora il sostituto procuratore Massimo De Bortoli, scaturita dalle 5 mila denunce presentate da ex azionisti e obbligazionisti subordinati di Veneto Banca. Una piramide di decisori e esecutori, dai vertici dell'ex popolari fino ai dirigenti, ai capi area e a moltissimi direttori delle filiali, che avrebbe concretamente messo in atto un disegno finalizzato a salvare l'istituto di credito attraverso una ricapitalizzazione fatta a colpi di vendita di azioni proposte ai clienti come investimento sicuro senza rimarcare i rischi del mercato. In centinaia ora sono nel mirino. Alla Guardia di finanza un testimone chiave ha raccontato che i funzionari di Veneto Banca sapevano tutto. Sapevano che il prezzo delle azioni non era corrispondente al loro reale valore e che quei titoli dovevano essere venduti a tutti i costi....
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 16 Maggio 2018, 17:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Veneto Banca, «I funzionari sapevano»
In centinaia ora sono nel mirino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2018-05-17 10:39:56
Colpa di Di Maio e della Raggi........e pure di Garibaldi.Infausto 1866.
2018-05-17 09:08:14
Se verra' attraverso indagini acclarato che i dipendenti erano a conoscenza della truffa e' giusto paghino
2018-05-17 08:35:42
Diciamo che i ladri non hanno collocazione: dal nord al sud sono figli di un'unica madre!
2018-05-17 08:16:13
qualche professorone diceva in tv che se un risparmiatore specula poi ne paga le conseguenze. poi volevano far credere che promotori e consulenti non sapevano la situazione, non conoscevano i rischi (e avrei dovuto saperli io?). adesso (tardi, troppo tardi) viene fuori la verità. c'è chi ha venduto le azioni anche ai parenti convinto di salvare la banca (questi possono essere anche gli incapaci messi nel posto sbagliato), altri le hanno rifilate anche agli amici sapendo di tirare un pacco!
2018-05-17 06:15:02
in effetti, pur avendo altra banca, ogni volta che dovevo utilizzare una di queste per pagare bollette in contante, una appiccicosita' dei cassieri, sviolinate, trasferisca il suo conto da noi.Poi hanno cominciato ad esigere 2 euro in piu' per ogni pagamento.Adesso i successori, ne vogliono ben 9.Allora ciaone anche per questi, troppa puzza sotto il naso. Ancora appaiono gli adesivi di sponsorizzazion sulle cabine erogatrici di acqua filtrata( a me viene subito un istinto di repulsione, avranno cambiatoi filtri dopo il crak??)).Pure negli opsedali le macchinette per i pagamenti hann oquel logo e quel colore...istintivamente si fanno scongiuri!Gia' un paziente e' preoccupato di suo , poi vede quell'augurale nome...e si tocca !