Insulti su Facebook ai romeni: la modella si pente ma viene condannata

Michela Bartolotta
PADOVA - Il pentimento non è bastato. E neppure l’evento pubblico riparatore è servito ad evitarle la condanna. Quattro mesi di reclusione, con la sospensione condizionale e la non menzione, per aver violato la legge Mancino. È la pena inflitta dal tribunale a Michela Bartolotta, ventiduenne commessa in un negozio di telefonia del centro, accusata di aver diffuso «idee fondate sull’odio razziale o etnico».

L’infelice post pubblicato sul suo profilo Facebook il 14 luglio di quattro anni fa aveva provocato un’ondata di critiche. La ragazza, con qualche esperienza in passerella alle spalle, se l’era presa con una delle comunità straniere più numerose in città. «Io e il popolo romeno non andremo mai d’accordo - queste le parole intrise di razzismo - tra badanti depresse e altri elementi maleodoranti privi di civiltà ed educazione». Il post si era conquistato una cinquantina di like tra gli amici della giovane. Poi il pentimento, che però non è bastato ad evitare una condanna...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 16 Maggio 2018, 06:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Insulti su Facebook ai romeni: la modella si pente ma viene condannata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 147 commenti presenti
2018-05-16 12:21:17
Di fronte a una notizia del genere nascono due questioni. Se condanni a 4 mesi (dopo 4 anni di inchiesta e processo ... ma tanto i nostri tribunali sono altrimenti disoccupati...) una persona per un reato di opinione, a chi rapina, stupra, sequestra, uccide (indipendentemente dall'etnia di origine) che fai ? Lo cali nel piombo fuso ? E la "tutela della razza" vale solo per i graditi ospiti ? I comportamenti oltraggiosi verso il nostro paese, i suoi cittadini e i suoi rappresentanti da parte di chi viene salvato, accolto, sfamato, vestito e telefonato a spese del contribuente italico non hanno alcuna valenza penale ?
2018-05-16 18:24:02
Wu Wei, forse non capisce: certo che ci siamo arrabbiati; certo che abbiamo fatto denunce. Ma sono state archiviate immediatamente. Toscani non ha dovuto nemmeno nominarsi un avvocato; nemmeno un inizio di processo. Qui invece la condanna è arrivata inesorabile. Che vi siano codici e costituzioni diverse?
2018-05-16 12:40:27
Mentre dire che tutti i veneti sono ubriaconi nel dna, che la loro lingua stessa è da ubriaconi, non solo non è reato ma è talmente lecito da essere immediatamente archiviato. Che schifo!
2018-05-16 07:58:27
E perché Toscani è stato assolto, lui che odia i veneti? Signorina impugni questo precedente, lo faccia notare al suo avvocato...
2018-05-16 13:13:58
Siete mai stati in Romania? non intendo in città e magari dentro un Hotel, io ci son stato anni per motivi di lavoro e vi posso assicurare che la ragazza non ha esagerato. Ma siccome ci sono due pesi e due misure in Italia questo è il risultato: condannata.