L'impresa di tre alpini e la mula Violet in marcia per 175 chilometri

L'impresa di tre alpini e la mula Violet in marcia per 175 chilometri

di Fulvio Fioretti

MORIAGO - Tre uomini, anzi tre alpini e una mula, Violet, 8 anni. Oltre 175 chilometri di marcia, dal confine tra Treviso e Belluno e all’adunata del Centenario a Trento per ricordare, anzi, a dirla con Michele Guizzo, capogruppo degli alpini di Moriago della Battaglia: «Era giusto fare qualcosa per chi ha sacrificato la propria vita, un segno di amore per la Patria e per i nostri caduti. E anche per i muli impiegati in guerra». Si può parlare di una piccola impresa, compiuta in pieno spirito alpino: poche chiacchiere e tanti fatti. Così Loris Marsura, Diego Bertazzon e Luca Parussolo sono partiti lunedì scorso da malga Canidi, in territorio di Mel, di proprietà della famiglia Parussolo. «Siamo orgogliosi di questa impresa – afferma Guizzo – perché non è stato semplice con un animale non addestrato: il tragitto è stato allungato rispetto alle percorrenze normali. Ci vogliono molti accorgimenti, non solo per il traffico». E da buon mulo l’animale, soprattutto nelle salite a passo sostenuto, ha impegnato non poco i tre.

 
   
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 15 Maggio 2018, 09:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'impresa di tre alpini e la mula Violet in marcia per 175 chilometri
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 7 commenti presenti
2018-05-15 13:59:18
Per favore un po' di rispetto per quei caduti che ti hanno dato la possibilita' di avere i diritti che hai e che con questo comportamento non meriti.
2018-05-15 11:42:49
"Un segno di amore per la Patria e per i nostri caduti". Questi dovrebbero meritare il parlamento e guidare il paese invece oggi si ama la Patria e i caduti aprendo le porte (a vantaggio di pochi) a clandestini e finti profughi.