L'impresa di tre alpini e la mula Violet in marcia per 175 chilometri

L'impresa di tre alpini e la mula Violet in marcia per 175 chilometri

di Fulvio Fioretti

MORIAGO - Tre uomini, anzi tre alpini e una mula, Violet, 8 anni. Oltre 175 chilometri di marcia, dal confine tra Treviso e Belluno e all’adunata del Centenario a Trento per ricordare, anzi, a dirla con Michele Guizzo, capogruppo degli alpini di Moriago della Battaglia: «Era giusto fare qualcosa per chi ha sacrificato la propria vita, un segno di amore per la Patria e per i nostri caduti. E anche per i muli impiegati in guerra». Si può parlare di una piccola impresa, compiuta in pieno spirito alpino: poche chiacchiere e tanti fatti. Così Loris Marsura, Diego Bertazzon e Luca Parussolo sono partiti lunedì scorso da malga Canidi, in territorio di Mel, di proprietà della famiglia Parussolo. «Siamo orgogliosi di questa impresa – afferma Guizzo – perché non è stato semplice con un animale non addestrato: il tragitto è stato allungato rispetto alle percorrenze normali. Ci vogliono molti accorgimenti, non solo per il traffico». E da buon mulo l’animale, soprattutto nelle salite a passo sostenuto, ha impegnato non poco i tre.

 
   
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 15 Maggio 2018, 09:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'impresa di tre alpini e la mula Violet in marcia per 175 chilometri
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-05-15 11:42:49
"Un segno di amore per la Patria e per i nostri caduti". Questi dovrebbero meritare il parlamento e guidare il paese invece oggi si ama la Patria e i caduti aprendo le porte (a vantaggio di pochi) a clandestini e finti profughi.
2018-05-15 12:13:48
....o finalmente uno che dice PATRIA e non..... il paese...!...comunque complimenti per la bella iniziativa,bisognerebe suggerire questo tipo di ..."gite" ai giovani....!...noi abbiamo gia' dato all"Orobica ,gruppo Vestone, 39 batteria....!
2018-05-15 13:59:18
Per favore un po' di rispetto per quei caduti che ti hanno dato la possibilita' di avere i diritti che hai e che con questo comportamento non meriti.
2018-05-15 13:09:11
Vale piu' un Alpino in infermeria che un intero reggimento di fanteria.
2018-05-15 19:42:48
...a parte quei sedicenti "alpini"che si recano alle adunate capeggiati da un imboscato che, divenuto "primo cittadino" si atteggia ad "alpino" (ogni riferimento agli "alpini" di Vittorio Veneto NON E' da ritenersi puramente casuale)