Meteo, il ciclone islandese invade l'Italia: temperature giù e bombe d'acqua

PER APPROFONDIRE: bomba d'acqua, maltempo, meteo
Meteo, il ciclone islandese invade l'Italia: temperature giù e bombe d'acqua
Sull'Italia irrompe il secondo ciclone del mese di maggio in arrivo dall'Islanda e che condizionerà il tempo durante tutta la settimana. Secondo il sito iLMeteo.it, il meteo resterà instabile durante i prossimi sette giorni, con piogge, temporali e un clima autunnale che farà scendere le temperature sotto i 20 gradi in molte città.

Oggi i rovesci interesseranno soprattutto Liguria, alta Toscana e settori alpini, mentre martedì saranno Toscana, Lazio, Umbria, Campania, Sardegna, il Triveneto e le Alpi ad avere temporali, che sono attesi a Roma, Firenze, Napoli, Venezia, Trieste.

Non migliorerà nemmeno mercoledì con temporali ancora sul Lazio, in Campania, su Alpi e Prealpi, sul grossetano e sulla Venezia Giulia. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito, annuncia altri temporali anche per giovedì, soprattutto al Centro, mentre venerdì l'instabilità sarà meno diffusa. Secondo i dati provenienti dal Centro Europeo con sede a Reading (Ecmwf) il weekend 19-20 maggio vedrà l'arrivo del 3° ciclone, questa volta dal Nord Europa e sarà ancora maltempo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 14 Maggio 2018, 15:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Meteo, il ciclone islandese invade l'Italia: temperature giù e bombe d'acqua
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-05-15 18:55:21
tranquilli, su jesolo splende sempre il sole e se lo dice il pomata...hahahahahaahahahaha......così e contento....hahahaha...ciao enrico..ciao.
2018-05-14 16:41:38
Ho già comprato un canotto :)
2018-05-14 21:38:56
Grazie Sano', speriamo ti sbagli, come è già successo. Però a creare ansie alla gente siete i più bravi.
2018-05-14 23:08:27
E' quanto si aspettavano gli sponsor del sito... deve piacergli assai questo ciclone islandese per continuare ad insistere con tanta pervicacia su un fenomeno esaurito da giorni
2018-05-15 17:20:58
prima ci si lamenta per la siccità,poi per le pioggie. La natura per sua fortuna segue il suo corso indipendentemente da cosa preferisce l'uomo.