Residenti contro l'evento del Supersonic: «Chiasso, bottiglie e sesso in auto»

PER APPROFONDIRE: cita, mama, residenti, supersonic, treviso
Residenti contro il Supersonic. «Sesso in auto, chiasso e c'è chi passeggia in Postumia»

di Lorenzo Baldoni

SAN BIAGIO - L'evento in discoteca del venerdì toglie il sonno ai residenti di via Postumia Centro a San Biagio di Callalta, ovvero il Mama CIta, che si svolge alla vicina discoteca Supersonic.  La storia va avanti da sei anni e adesso la misura è colma. E così, adesso, i residenti stanno preparando una raccolta firme da consegnare all'amministrazione comunale di San Biagio di Callalta e un esposto da inviare alla Prefettura. La notte del venerdì via Postumia Centro, ma soprattutto i piazzali del Municipio e della chiesa parrocchiale, si trasformano in una discoteca a cielo aperto, dall'una di notte alle sei del mattino.

«Succede di tutto e di più raccontano un gruppo di cittadini che vivono proprio in centro paese e che la rabbia ha trasformato in un fiume in piena . Gente che urla, radio delle auto a tutto volume, spaccano bottiglie e c'è anche chi ha tempo di fare sesso in auto». E le lamentele non si esauriscono qui visto che c'è anche chi gioca letteralmente con la vita: «Verso le prime luci del mattino c'è chi visibilmente ubriaco o sotto l'effetto di stupefacenti passeggia in mezzo alla strada, appunto la Postumia una delle più trafficate e pericolose della Marca, per sfidare il destino»...

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 15 Aprile 2018, 10:43






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Residenti contro l'evento del Supersonic: «Chiasso, bottiglie e sesso in auto»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 12 commenti presenti
2018-04-15 10:57:33
Mi sa tanto che oltre i tappi di cera d'api o plastica fonosassorbente...la soluzione andra' alle calende greche.Esperianza di paese Trevigiano, discoteca di richiamo , decenni fa Dopo simili lamentele, chiusa la discoteca, poi hanno chiuso i bar delle vicinanze,le pizzerie poi sempre peggio , adesso e' un mortorio, nel bel centro del mio paese.Un bello che sfugge in mancanza di occhi che guardano...anche di quelli che si lamentarono.
2018-04-15 10:52:34
Mi chiedo ma questi ragazzi hanno dei genitori? E se si che genere di educazione gli hanno impartito???