«Cercati un lavoro». La mamma chiude la figlia fuori casa

PER APPROFONDIRE: cipressina, figlia, lite, madre, mestre, via ciardi
Via Ciardi a Mestre, dove è avvenuta la lite
MESTRE - Glielo aveva detto più e più volte: «Sono stanca di mantenerti. Non fai niente per darmi una mano e poi chiedi sempre soldi. Se non ti trovi un lavoro ti sbatto fuori casa». Detto e fatto: quando la figlia ventenne è rientrata per cena non è riuscita a entrare nell’appartamento semplicemente perché la chiave non girava nella toppa. La madre, esasperata dalla situazione di stallo, aveva provveduto a cambiare la serratura con l’intervento di un fabbro. 

Teatro della diatriba un condominio della Cipressina in via Ciardi. Quando la ragazza ha capito che cosa era successo è andata letteralmente fuori di testa, tanto che la madre terrorizzata ha chiamato il 113 chiedendo aiuto tramite la centrale operativa della questura. La figlia infatti aveva cominciato a scalciare contro l’ingresso e a rompere tutto quello che c’era sul pianerottolo: vasi di piante e porta ombrelli, non risparmiando nemmeno lo zerbino... 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 15 Aprile 2018, 06:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Cercati un lavoro». La mamma chiude la figlia fuori casa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 77 commenti presenti
2018-04-15 07:28:04
Bamboccione padano venete razza serenissima.....mah....ciao enrico..ciao.
2018-04-15 14:26:52
I frutti del "68". Solo madri single e genitori komunisti possono generare futuri fanulloni.
2018-04-15 11:34:14
Questo succede quando si mettono al mondo figli senza avere specifiche attitudini o capacita' genitoriali. Non e' sufficente avere un utero e degli spermatozoi presi a caso per diventare genitori, ci vogliono specifiche competenze altrimenti sono questi i risultati. Lasciamo perdere l'ora di religione nelle scuole ed introduciamo invece l'ora di "competenze genitoriali" e magari vedrete che la natalita' invertira' il suo trend negativo.
2018-04-15 16:23:04
Se un giovane non trova lavoro è perché non vuole lavorare, punto
2018-04-15 07:34:34
quando era il mio turno ed ero giovane diciamo durante le medie e poi sempre peggio, non esisteva il telefono azzurro, ne bianco ne rosa ne cellulare, proprio non c'era il telefono in casa, solo una cabina in piazza, e nessuno mi manteneva, anzi non vedevano l'ora che rimanessi a casa per spedirmi a lavorare, per portare a casa qualche "carta da mille". e questa cialtrona a 20 ani vuole farsi mantenere ancora dalla mamma? ha fatto bene la mamma sbatterla in strada, adesso vediamo con rammarico l'avvocato cosa dirà o il comune o i centri sociali se IMPORRANNO per legge alla mamma di mantenerla per tutta la vita e che bella vita. mannaggia fossi nato oggi sarei un re, o no? ...forse solo un parassita...!