Cento giorni di malattia all'anno, sorpreso a lavorare in pizzeria

Un agente della polizia penitenziaria

di Marco Aldighieri

PADOVA - Doveva essere in carcere a sorvegliare i detenuti, invece era a lavorare nella pizzeria con la moglie all’Arcella. Un agente della penitenziaria di 40 anni è finito iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di truffa e false attestazioni. In un anno, secondo gli inquirenti, ha fatto almeno un centinaio di assenze dal lavoro per malattia.
A “pizzicare” il poliziotto penitenziario è stata la direzione della casa circondariale Due Palazzi. L’amministrazione del carcere, a seguito di una serie di controlli su tutto il personale in servizio, si è imbattuta sull’agente 40enne “campione” di assenze per malattia. Così è scattata la segnalazione alla Procura e sono partite le indagini coordinate dal sostituto procuratore Sergio Dini, da anni già attivo sul fronte della casa di reclusione con lo scandalo dei telefoni cellulari e della droga introdotti all’interno del carcere da alcuni agenti penitenziari in favore dei detenuti.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Marzo 2018, 06:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cento giorni di malattia all'anno, sorpreso a lavorare in pizzeria
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 59 commenti presenti
2018-03-13 10:56:04
Metterlo in prigione con i detenuti che ha sorvegliato,mi sembra una buona soluzione
2018-03-13 12:05:12
Verrà trasferito ad altro carcere...quindi dovrà trovarsi una nuova pizzeria...
2018-03-13 07:51:31
Io come pena accessoria per l'assenteismo e la corruzione nella PA metterei anche l'azzeramento dei contribute per la pensione. Cosi' qualcuno prima d fare il furboo ci pensa due volte
2018-03-13 11:12:45
scandalo dei telefoni cellulari e della droga introdotti all’interno del carcere, assenze per malattia false. Certo che le selezioni e i controlli per le guardie penitenziarie sono un po lacunosi
2018-03-13 13:12:15
Se qualcuno sa di dove è originario non lo dica. Tanto si capisce subito. Diciamo solo ..un bravo pizzaiolo.