​«Il suo cane è grande come una mucca: non può entrare nel supermercato»

PER APPROFONDIRE: cacciato, cane, pordenone, supermercato
​«Il suo cane è grande come una mucca: non può entrare nel supermercato»

di Alberto Comisso

PORDENONE - «Il suo cane è grande come una mucca, non può entrare nel supermercato». È quanto si è sentito dire un uomo che, recandosi in un supermercato dell'hinterland pordenonese, è stato bloccato all'accesso. Zeus è un Akita americano che non si separa mai dal suo padrone, Pare, però, che non sia ben accetto in quel negozio a causa delle sue dimensioni. Per questo è stato lo stesso padrone a chiedere aiuto al Movimento animalista del Friuli Venezia Giulia per capire se un simile diniego sia legittimo o meno.

Nella vicenda è intervenuta Alessandra Marchi come coordinatrice regionale del movimento ed anche in veste di avvocato. Il legale ha scritto al supermercato in questione evidenziando che la legge parla chiaro: 'Il responsabile di un esercizio commerciale può decidere di far accedere l'animale oppure di vietarne l'accesso. Deve tuttavia inviare una comunicazione al sindaco, che se però non viene affissa l'accesso non può essere negato''.

«Poiché non si fa menzione di alcuna limitazione o deroga ad una sua applicazione riconducibile alla dimensione dell'animale - sostiene Marchi - il diniego non è legittimo. E' poi accaduto che sempre a Zeus, deciso che non si poteva vietargli l'accesso al supermercato, sia stato imposto di indossare la museruola». «Il supermercato - sottolinea il legale - non è certamente un luogo dove occorre indossarla per entrare ma solo a richiesta in caso di rischio per l'incolumità di persone e animali che va valutato e non presunto».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 1 Febbraio 2018, 19:37






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
​«Il suo cane è grande come una mucca: non può entrare nel supermercato»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 46 commenti presenti
2018-02-01 21:46:18
E lasciare momentaneamente il cane in macchina, tutti devono essere rispettati, gli altri CLIENTI compresi... legge del buon senso viste le dimensioni del cane . Ricordo di aver visto un chow chow in un carrello e non c era nemmeno lo spazio per mettere le provviste ( per non parlare dell igiene).
2018-02-02 10:54:51
Il povero animale, intervistato , potebbe dire la sua. "Ma guarda un po' che fine mi fanno fare.Sarei portato a corse e caccia in spazi aperti e mi tocca sopportare supermercati con odori di cipolle , detersivi,plastica ,le smancerie dei passanti che mi fano complimenti ma mai che mi facciano accoppiare con partner che mi piacciono., mi vendono pure i pargoli griffati col pedigree, ..Urka...annuso un vago odore di cinghiale...ma..ma e' surgelato!, Mai che mi portino a Piancavallo a rotolarmi nella neve"
2018-02-02 12:53:04
Né grandi né piccoli, i cani non dovrebbero entrare nei supermercati. Non si capisce perché chi ti serve al banco deva indossare grembiule e copricapo, mentre i cani possano mettere naso e zampe su banchi e sedersi sui carrelli dove poi poseremo i nostri acquisti.
2018-02-01 21:11:30
.....ma in tanti paesi del mondo,nei supermercati o nei negozi di alimentari, si vieta l'ingresso ai cani....per igiene......a prescindere della stazza.....!
2018-02-02 09:44:04
Basta con questi animalisti, i supermercati sono luoghi dove si vendono alimentari, non accetto possa entrare qualsiasi animale, un cane perde pelo, io devo indossare i guanti per maneggiare la verdura e un cane potrebbe tranquillamente leccarsela, ammaestriamo i proprietari prima degli animali stessi. Plauso al supermercato