Ladri in casa di Renato Chisso: via giolielli per quattromila euro

PER APPROFONDIRE: casa, furto, gioielli, ladri, mose, renato chisso
Ladri in casa di Renato Chisso:  via giolielli per quattromila euro

di Davide Tamiello

MESTRE - L'emergenza furti è reale e potenzialmente colpisce un po' tutti, perché i ladri non guardano in faccia a nessuno. E questa volta, nel mirino dei banditi, c'è finito persino l'ex assessore regionale Renato Chisso, 
ex leader di Forza Italia, al centro di lunghe e travagliate vicissitudini giudiziarie legate alle tangenti del Mose. I malviventi sono entrati sabato pomeriggio, intorno alle 17.30, nella sua casa di Favaro. Un colpo da circa 4 mila euro, tra bigiotteria e gioielli della moglie, denunciato al commissariato di Mestre ieri mattina.

LEGGI ANCHE Chisso: «Sono libero ma senza un euro, ora cerco un lavoro»

L'ALLARME
«Eravamo fuori casa in quel momento - racconta Chisso - quando al cellulare mi è arrivata la segnalazione dell'allarme. Anche i vicini ci hanno avvisato che stava suonando, nessuno però ha visto quei ladri entrare o uscire». A quel punto, è stato data l'allerta al 113. I ladri, però, sono stati rapidi: prima hanno fatto a pezzi una finestra, poi sono entrati nell'abitazione di via Col San Martino a Favaro, dirigendosi direttamente verso la camera da letto. Lì, i banditi hanno rovistato ovunque, trovando le scatole in cui la moglie conservava alcuni preziosi e qualche oggetto di bigiotteria. Poi si sono dati alla fuga prima dell'arrivo delle volanti...

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Dicembre 2017, 11:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ladri in casa di Renato Chisso: via giolielli per quattromila euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 22 commenti presenti
2017-12-07 19:29:08
Chi ruba alla collettività e chi ruba ai ladri; si tratta sempre di parassiti sociali. Credo la pena più dura sarebbe quella di fargli fare dei duri lavori manuali a favore della società. Però anche loro sono detentori di diritti "progressisti" e protetti dal buonismo "d'oltretevere".
2017-12-07 17:52:27
Ma no,hanno commessa un'azione indegna rubare in casa Chisso..poverino...non dovevano per rispetto della persona!??
2017-12-07 17:49:04
I ladri hanno cambiato tattica, hanno scoperto che da dei ladri, si trova parecchia refurtiva da proventi illeciti e ben nascosta.
2017-12-07 16:47:52
Autofurto ?
2017-12-07 16:14:38
strano che i ladri rubino in casa di un nullatenente...