Ville, terreni, auto e conti postali, confiscati 2 milioni al re dei giostrai

UNA DELLE VILLE DELLA FAMIGLIA HUDOROVICH
OGGETTO DELLA CONFISCA

di Roberto Ortolan

TREVISO - Arriva la resa dei conti per il re degli zingari Adriano Hudorovich e i suoi familiari. «Le ville, tra le quali quella di Paese, i terreni, sparsi in vari comuni, e i conti correnti postali di Adriano e di alcuni dei suoi familiari, tra cui il figlio Devid, devono essere confiscati»: con queste parole i giudici hanno sposato le argomentazioni del pm Mara De Donà e della Finanza applicando così una legge solitamente usata per smantellare i clan mafiosi che dispone prima il sequestro cautelativo e poi la confisca di beni ritenuti provento di attività illecite come furti, rapine, truffe ed estorsioni. Complessivamente i beni oggetto della confisca si aggirano attorno ai due milioni di euro. E, salvo diversi pronunciamenti in appello, andranno tutti all'asta.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 5 Dicembre 2017, 23:12






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ville, terreni, auto e conti postali, confiscati 2 milioni al re dei giostrai
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 38 commenti presenti
2017-12-06 16:59:49
Ma la Guardia di Finanza controlla solo poveri commercianti ed artigiani? Lì è più semplice con qualche multa per errori formali raggranellare un pò di multe?
2017-12-06 16:15:19
era ora. ma sarà vero poi? io ci cre3do poco..dovranno lavorare di più per arricchirsi ancora. ringo alberoni
2017-12-06 16:06:08
ma dai, sono solo proventi dai lavori di caldareria che da lungo tempo effettuano, poveretti
2017-12-06 15:22:11
In cambio a Milano i giudici hanno assolto 7 nomadi che nel 2015 avevano occupato un immobile illegalmente. Assolti perche' la poverta' non costituisce un reato.Con cio' i giudici hanno detto agli italiani che, se vogliono, possono occupare tutto quello che vogliono. Basta dire io sono povero.
2017-12-06 14:35:46
Sara' mai che dalla confisca verranno risarcite tutte le persone truffate da questi "onesti lavoratori"o come di consueto passano e si fermano nelle casse dello stato... Da questa confisca chi e'che ci guadagna?Tra i 2 non c'è molta differenza comunque.