M5S, esplode faida sulle assunzioni: la compagna dell'eurodeputato Borrelli rinuncia al contratto

PER APPROFONDIRE: david borrelli, m5s, maria angela riva
Contratti e rinunce
TREVISO - «Volevo dire a quelli che mi stanno aspettando seduti sulla riva del fiume, che sono in piscina». Alla fine Maria Angela Riva, la fidanzata di David Borrelli rinuncerà al suo contratto a Bruxelles, dove lavora per l'eurodeputata M5S eletta in Campania, Isabella Adinolfi. Continuerà a collaborare a titolo gratuito nonostante la stessa eurodeputata che l'ha assunta avesse fatto notare che aveva tutte le carte in regola per restare al suo posto. Riva è laureata in Storia dell'arte, fa la guida nei musei e attività di comunicazione su eventi e gallerie d'arte; la sua collaborazione è (era) proprio a supporto della commissione Cultura. Adinolfi parla di attacco mediatico per screditare i Cinque Stelle perché «la scelta dei collaboratori è libera e fiduciaria come riporta lo statuto dei deputati e David Borrelli non c'entra nulla in questa scelta, non ha fatto alcuna pressione e non ha ingerito in alcun modo»

Ma il punto è un altro: questa storia ha il sapore amarissimo della faida interna e finisce con una (mezza) sconfitta dell'ala pragmatica che fa riferimento all'eurodeputato David Borrelli, pentastellato della prima ora (fu consigliere comunale a Treviso quando il Movimento era "Gli amici di Beppe Grillo") e oggi influente membro dell'associazione Rousseau, molto vicino a Davide Casaleggio. 

Borrelli è stato attaccato personalmente per via della sua compagna che alla fine ha dovuto cedere. Dentro lo scontro è accesissimo perché la rinuncia di Riva ha l'obiettivo di processare situazioni molto simili presenti ai piani alti del Movimento. Nelle comunicazioni interne si è accesa una polemica rovente ed è finita nel mirino, suo malgrado, anche la fidanzata del candidato premier Luigi Di Maio. Anche lei è assunta nello staff comunicazione del M5S, ma il suo contratto, va detto, è precedente ai rapporti con il vicepresidente della Camera. A ogni modo, c'è un clima pesante, del tutti contro tutti, che non può che portare a galla vecchi problemi irrisolti dentro il Movimento.

Al punto che qualcuno, ben protetto dall'anonimato, fa notare candidamente: «Anche ai vertici abbiamo un caso eclatante di familismo, Davide Casaleggio ha raccolto l'idea del padre, e va bene così, ma o si valutano sempre le competenze o mai».  


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 20 Ottobre 2017, 13:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
M5S, esplode faida sulle assunzioni: la compagna dell'eurodeputato Borrelli rinuncia al contratto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2017-10-20 16:38:09
Mi fa piacere che questo Quotidiano abbia pubblicato questa notizia riportando giustamente nel primo capoverso, anche la precisazione dell’On. Isabella Adinolfi, Europarlamentare del M5S: “...la scelta dei collaboratori è libera e fiduciaria come riporta lo statuto dei deputati...”, e segnalando nel contempo che è nato un dibattito interessante su presunti casi analoghi all’interno del Movimento. Relativamente a queste situazioni mi auguro, come simpatizzante del M5S, che intervenga il Comitato dei Probiviri, istituito alcuni mesi fa e lo stesso Garante del Movimento, il Sig. Beppe Grillo.
2017-10-20 16:19:11
Dai su, ora che è partita la campagna elettorale, ogni possibile fango sul partito che potrebbe scardinare l'ordine precostituito. Spero la gente se ne accorga, ergo, se ne è già accorta.
2017-10-20 16:08:14
Se il buon giorno si vede dal mattino....hahahahahahahahahahahahaanche il nuovo partito di destra dei 5 stelle son partiti con il piede sbagliato in quasi tutte le città.....e questi dovevano cambiare il mondo ? Hhahahahahahahahahahahaha...vergogna..ciao enricoco.
2017-10-20 16:22:00
"il riso abbonda sulla bocca degli stolti" Comunque aspettiamo lei che cambi il mondo. Siamo sicuri che, deducendo dai suoi illuminati commenti, ce la farà.
2017-10-20 15:24:00
OK, speriamo che non sia solo un " cerchiamo di riparare" ... del tipo "diciamo che rinunci al contratto cmq poi un bel posto te lo trovo alle dipendenze del mio amico industriale con cui ci stiamo scambiando dei favori " ormai non ci si può più fidare di nessuno, difficile credere che esistano in Santi in terra.-