Criminali stranieri cacciati da Mestre. Brugnaro avverte: «Cambiate città»

Criminali stranieri cacciati da Mestre  Brugnaro avverte: «Cambiate città»
VENEZIA/MESTRE - «Vi lancio un appello: cambiate città. Fatelo ora, perchè prima o poi vi troveremo e vi faremo sloggiare». Si rivolge direttamente ai criminali, il sindaco Luigi Brugnaro: dagli spacciatori agli sbandati, si riferisce all'intero popolo border line del rione Piave a Mestre. Non usa mezzi termini, il primo cittadino, durante la presentazione dei dati dell'attività anti degrado della questura di Venezia.

Il dato più significativo è quello relativo ai rimpatri: nell'ultimo mese, gli uffici della questura lagunare hanno effettuato 15 espulsioni con accompagnamento coatto al centro di permanenza per il rimpatrio (ex Cie), 4 rimpatri in frontiera, 39 intimazioni a lasciare il territorio nazionale in sette giorni. A margine, anche 6 arresti, 7 misure di prevenzione e un chilo e mezzo di sostanze stupefacenti sequestrate tra marijuana, cocaina ed eroina.

«Abbiamo potenziato i servizi dal 9 settembre scorso - aggiunge il questore di Venezia, Danilo Gagliardi - da quando il prefetto Gabrielli ha disposto, come promesso al sindaco, un rinforzo in termini di uomini a disposizione e un canale preferenziale per l'accesso ai centri per il rimpatrio. La nostra strategia è chiara: chi è ritenuto potenzialmente pericoloso e non è in regola con il permesso di soggiorno, viene espulso. E non con un foglio di via, che poi finisce per non essere ottemperato, ma con accompagnamenti coatti».   
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 12 Ottobre 2017, 12:53






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Criminali stranieri cacciati da Mestre. Brugnaro avverte: «Cambiate città»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 45 commenti presenti
2017-10-12 19:39:55
Ma che razza di proclami fa questo sindaco?Ma mi meravigliano di più i rappresentanti delle FFOO accanto a lui,che ,fino a prova contraria,servono lo STATO ,non il Comune di Venezia, e devono tutelare TUTTI, anche gli abitanti di Padova,Verona,Vicenza etc.Enrichetto,e pure oggi Venezia fa la sua quotidiana figura di cioccolata.Aahhahahahaah.Alla faccia del Veneto Indipendente.....ahahahhahaha
2017-10-12 13:14:23
Bravo Sindaco! Ma invitare i delinquenti a cambiare citta' mi pare un po' sciocco: come curare il cancro ma essere indifferenti alla metastasi!!! I delinquenti abituali, gli spacciatori, i grassatori, gli zingari ladri devono finire in galera e devono essere espulsi dal nostro Paese, non dalla nostra citta'!!! Lei Sindaco di Venezia comincia dal paesello ed e' meglio di niente: ma il problema della delinquenza dilagante e delle leggi inadeguate va affrontato su base nazionale o addirittura sovranazionale, non locale!!!
2017-10-12 14:56:57
escono dalla porta e rientrano dalla finestra
2017-10-12 18:08:33
Non so se ridere o piangere.. Cambiate città ???!!! Ma che soluzione è ? Così i delinquenti di Mestre li mandiamo a Padova e magari i delinquenti di Padova li mandiamo a Mestre... Scambiare delinquenti tra città non è la soluzione, la soluzione è espellere chi delinque, chi non lavora, chi non dimostra di potersi mantenere qui.
2017-10-12 12:58:13
Ne mandano via 15, ne arrivano altri 30. La migliore prevenzione sta nell'impedire gli ingressi di certi personaggi ed invece vanno con le navi a prenderli.