Non restituisce al cliente i documenti fiscali: rischia la galera

Non ridà documenti fiscali al cliente  Commercialista rischia la galera

di Denis Barea

TREVISO - Non aver restituito prontamente la documentazione fiscale richiesta dal cliente che non voleva più avvalersi dei suoi servizi professionali potrebbe costare molto caro ad un commercialista di Treviso. P.T., 50enne professionista con lo studio nel capoluogo, rischia infatti fino ad un anno e 2 mesi di reclusione, accusato di appropriazione indebita da un impresario edile di cui teneva la contabilità che nel 2013 aveva però deciso di cambiare consulente. Una vicenda paradossale, che rischia però di avere conseguenze pesanti. Il processo è appena iniziato e le sorprese non mancheranno.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 12 Ottobre 2017, 05:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Non restituisce al cliente i documenti fiscali: rischia la galera
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2017-10-13 09:29:55
# dato il tono degli ultimi commenti,mi sorge spontanea una domanda : ma lei sa che ilGazzettino e' il quotidiano del Nordest ( Veneto in particolare) ?? No,perche' se vuole leggere la cronaca del suditalia,credo abbia sbagliato testata( Mattino di Napoli,Quotidiano di Puglia,CanicattyPost,etc. ).
2017-10-13 11:47:33
mi basta la vostra
2017-10-13 12:26:44
# Sbagliato accontentarsi. Io prima leggo velocemente 3 quotidiani esteri e 2 nazionali, poi come piatto forte mi concentro sul Gazzettino.Ma la capisco,se guardasse alla cronaca del Sud probabilmente ne avrebbe per 27 ore al giorno.
2017-10-12 13:26:13
Andrebbe capito perche' ? Magari un po' di fatture non saldate AL commercialista ? Oppure le fatture non sono state saldate perche' il professionista non lavorava bene ? Comunque, a prescindere dalle ragioni, anche a farsi giustizia da se si passa dalla parte del torto. italia
2017-10-12 14:55:09
Non c'è da capire perchè. Il commercialista ha l'obbligo, su richiesta del cliente, della restituzione di tutta la documentazione fiscale, anche se il cliente decide di non cambiare il commercialista. Infatti il professionista agisce come intermediario con il fisco ma la documentazione è di "proprietà" di chi è intestata. La delega di mantere l'indirizzo fiscale presso il professionista può decadere in ogni momento su richiesta del cliente. Se poi il commercialista non è stato saldato questo è un altro discorso...