Trovati 14 kg di posta: il portalettere ​infedele aveva buttato 3mila missive

PER APPROFONDIRE: bovolenta, buttate via, lettere, posta, postino
Trovati 14 kg di posta: il portalettere  infedele aveva buttato 3mila missive

di ​Cesare Arcolini

BOVOLENTA - Il postino suona sempre due volte... ma non a Bovolenta. Portalettere infedele incastrato dai carabinieri. Aveva un lavoro sicuro. Con contratto in scadenza, ma con la possibilità di essere rinnovato. Evidentemente la vita di campagna a consegnare lettere, raccomandate e cartoline ai cittadini di Bovolenta e dei comuni limitrofi gli stava stretta, abituato più che mai alla movida lombarda. Doveva consegnare la corrispondenza per conto di una ditta con sede a Milano che aveva in appalto un servizio, ma ha pensato bene di prendersi gioco di centinaia di famiglie che per giorni inutilmente hanno atteso comunicazioni urgenti via posta che di fatto non sono mai arrivate.

Un portalettere di 22 anni, C.M. residente in provincia di Cremona è finito nei guai e ora si trova denunciato per interruzione di pubblico servizio e sottrazione di corrispondenza. A lui i carabinieri della stazione di Bovolenta sono arrivati l'altro giorno dopo che, a seguito di una segnalazione, sono stati rinvenuti 14 chili e mezzo di corrispondenza abbandonata risalente allo scorso anno e ai primi mesi del 2017...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 12 Agosto 2017, 11:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Trovati 14 kg di posta: il portalettere ​infedele aveva buttato 3mila missive
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2017-08-13 22:43:53
C'e' ancora chi crede che Poste Italiane sia un ente pubblico quando e' diventata una societa' privata nel 1999....
2017-08-12 19:55:09
Ottima referenza per il prossimo impiego. Può anche essere che non conosca bene la lingua italiana e che per lo svolgimento del suo impiego abbia capito: «il postino suonato due volte», ma la disonestà non ha colore né etnia e va correttamente perseguita.
2017-08-12 15:19:13
Forse lo avrebbero licenziato dopo la scadenza del contratto a termine..pubblico o privato, e quindi sentiva poco la mission aziendale.
2017-08-12 14:25:14
In Inghilterra un tempo (non so adesso, ma dubito ...) la posta "apparteneva" al Re (finche' non veniva consegnata). Rubarla o perderla era quindi un reato "degno" di pena capitale ... Al nostro baldo postino manco lo licenziano.
2017-08-12 14:24:22
Ora che abbiamo conosciuto il reato, sarebbe interessante conoscere la pena ed il risarcimento danni che questo illustre signore si appresta a pagare.