Schianto in moto: muore 27enne. Trovato dagli operatori ecologici

PER APPROFONDIRE: andrea boso, jesolo, moto, schianto
Schianto in moto: muore 27enne  Trovato dagli operatori ecologici
JESOLO - Incidente mortale nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 luglio a Jesolo: un uomo di 27 anni, Andrea Boso, è rimasto vittima di uno schianto in moto, avvenuto a Ca' Pirami, all'incrocio tra via Canalcalmo e via Piave Nuovo, ai confini tra Jesolo ed Eraclea. La vittima risiedeva ad Eraclea e secondo una prima ricostruzione la sua moto - Ducati Monster - avrebbe prima centrato un platano, poi sarebbe finita in un fosso. A trovarlo oramai senza vita alcuni operatori ecologici che stavano lavorando sulla strada lunedì mattina: hanno notato la moto nel fossato e, avvicinatisi, hanno fatto la tremenda scoperta. Sul posto la polizia locale di Jesolo. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 17 Luglio 2017, 12:27






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Schianto in moto: muore 27enne. Trovato dagli operatori ecologici
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2017-07-17 15:39:31
Aumenta il traffico ed aumentano gli incidenti, in auto così come in moto. Aumentano gli sciatori in inverno ed aumentano le fratture a caviglie e gambe. Aumentano le arrampicate in montagna ed aumentano i morti per cadute.- Aumentano gli anziani ed aumentano le dipartite.- Coraggio che la vita è breve ed imprevedibile.- Motociclisti procedete con prudenza :- l'oscurità è un pericolo ! Questo giovane potrebbe aver investito una nutria, o altro animale; di notte si vede poco oltre a ciò che illumina il fanale.
2017-07-17 13:50:28
il pietismo che fa mettere il pollice verso al commento di Faleschini dello stillicidio dei motociclisti non è, secondo me, obiettivo. Sono spesso in macchina e sia in città e di più nelle strade fuori città, non ho quasi mai incrociato motociclisti che non sfrecciassero ad alta velocità, a volte mettendosi e mettendo in pericolo, altri che pensano di essere ammirati mentre sorpassano sempre in velocità la colonna, addirittura qualche giorno fa era fermo con me al semaforo un motociclista non giovanissimo con una moto di grossa cilindrata e una bambina max 8 anni sul sellino posteriore, non vi dico come è partito e a che velocità andava! Cari motociclisti, capisco l'ebbrezza che da la libertà della moto ma è meglio usare prudenza,i fatti purtroppo lo dimostrano. rip Andrea
2017-07-17 15:30:41
dal sito asaps.it, nel 2015 ci sono stati 878 morti su veicoli a due ruote a motore, con incremento del 7.6% rispetto all'anno precedente, 1468 morti su autoveicoli, con decremento del 1,5%… rapporti i dati al numero di auto (37.332.024) e moto (6.540.201) circolanti e vedra' che le cose non sono come lei le descrive… 1 morto ogni 25.430 auto e 1 morto ogni 7.449 moto
2017-07-18 00:07:27
Ti rispondo solo per cortesia, visto che da solo non ci arrivi :- potrebbe essere stata investita ma non uccisa.-
2017-07-17 18:05:57
Lo ha scritto lei che i morti in auto sono notevolmente maggiori di quelli in moto. Senza ulteriori specificazioni e distinguo... e qui stiamo parlando di incidenti *mortali* , non del numero totale di incidenti, in entrambi i casi, quindi la sua osservazione non c'entra per niente.