Pa, dirigenti pubblici contro la pubblicazione dei patrimoni

I dirigenti pubblici contro la pubblicazione dei patrimoni
I dirigenti pubblici sono pronti a dare battaglia contro i nuovi target di trasparenza previsti dal Foia, ovvero il Freedom of information act italiano previsto dall riforma della Pubblica amministrazione. «L'ufficio legale di Unadis, l'Unione nazionale dei dirigenti dello Stato, sta attivando due azioni contro l'obbligo di pubblicazione entro il 30 aprile 2017 dei dati relativi alla situazione patrimoniale dei dirigenti pubblici», spiega il sindacato in una nota sottolineando che il ricorso al Tar del Lazio sarà presentato entro venerdì. Il ricorso sarà accompagnato «dall'istanza di sospensione immediata» del provvedimento. Nel frattempo il sindacato ha invitato tutti i dirigenti «a non trasmettere né pubblicare nessun dato personale fino alla prima pronuncia cautelare del giudice amministrativo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 20 Marzo 2017, 12:59






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pa, dirigenti pubblici contro la pubblicazione dei patrimoni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2017-03-20 14:26:17
Hanno perfettamente ragione, andrebbero pubblicati nelle bacheche comunali i redditi di tutti ( imprenditori, commercianti, artigiani, dipendenti e pensionati) ne vedremo delle belle. In piu andrebbero pubblicate tutte le esenzioni ASL per reddito i famosi 7R2, e allora rideremmo molto.
2017-03-20 15:19:45
Non solo pubblicare i redditi ma anche da dove arrivano valanghe di soldi lavorati e guadagnati !!!!!
2017-03-20 17:00:15
Ognuno ha dei "diritti acquisiti": noi, pecore da tosare, quello di pagare per gli altri!!!
2017-03-20 15:17:11
Ovviamente anche i magistrati sono dirigenti pubblici.. Come andrà a finire la storia secondo voi ?
2017-03-20 13:48:15
Mentalita' sporca..se sono PUBBLICI ragione in piu' ed imperativa nel pubblicare tutti i dati patrimoniali ed essere sotto la lente del microscopio...altrimenti si tolgano dai piedi e conducano una vita nel privato...