Nuovi guai per Claudio: 175mila euro per il progetto flop Expo-Cina

PER APPROFONDIRE: abano, abano terme, cina, expo, luca claudio, tangenti
L'ex sindaco Luca Claudio

di Lino Lava

ABANO TERME - Era l'8 ottobre 2015 e l'allora sindaco di Abano, Luca Claudio, era appena rientrato da Milano dove era stato all'Expo. La promozione per la quale l'allora primo cittadino si rivolgeva alle categorie produttive era il progetto Abano TermeMontegrotto Terme to Expo Express to Cina. Un progetto, contestato da più parti, che era costato 175 mila euro. Ebbene, pare che nessun cittadino cinese abbia prenotato negli alberghi di Abano e di Montegrotto. Adesso gli investigatori del Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza, coordinati dal pubblico ministero Federica Baccaglini, stanno indagando sul progetto del mercato cinese votato il 12 giugno 2014 dal consiglio direttivo del Consorzio Terme Euganee. Un progetto affidato alla società Anmin srl, il cui amministratore unico era la giovane cinese Peng Anmin, che pare non avesse alcuna esperienza nel settore turistico. Invece, come riportano le cronache dell'epoca, sarebbe stata una cara amica dell'allora sindaco Claudio, e i due si frequentavano assiduamente...

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 20 Marzo 2017, 12:22






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Nuovi guai per Claudio: 175mila euro per il progetto flop Expo-Cina
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 7 commenti presenti
2017-03-20 14:39:20
A parte questo Claudio, che non conosco, vorrei solo ricordarle che i padovani non sono e non sono mai stati" venetI"i e/o "padani",i ma bensì EUGANEI
2017-03-20 12:41:29
Forza Lega !!!!!!!!!!!!!!!!!!