Venezuela, tenta di far fuggire il fidanzato dal carcere stipandolo in un trolley: arrestata

PER APPROFONDIRE: carcere, trolley, venezuela
Tenta di far fuggire il fidanzato dal carcere stipandolo in un trolley: arrestata

di Federica Macagnone

Un piano tragicomico per far evadere il suo (piccolo) compagno dal carcere: farlo rannicchiare all'interno di una valigia e trascinarlo fuori dal carcere di Jose Antonio Anzoategui, meglio conosciuto come Puente Ayala, a Caracas, in Venezuela. Tuttavia la donna non aveva fatto i conti con il peso di quel trolley che lei, ugualmente di piccola taglia, non era in grado di trascinare senza innescare sospetti.

Come riporta El Universal, Antonieta Saouda Robles, 25 anni, e la figlia di 6 anni sono entrate nel penitenziario per far visita al 28enne Ibrain José Vargas Garcia, accusato di furto di auto e condannato a 9 anni e 8 mesi di detenzione. Una volta in cella con il compagno, Antonieta gli ha chiesto di dar prova delle sue doti di contorsionismo e infilarsi all'interno del bagaglio. L'uomo ci è riuscito e lei si è diretta verso l'uscita sperando di riuscire a farlo evadere. Tuttavia quella valigia così ingombrante e così pesante ha destato qualche sospetto negli agenti della Guardia azionale che hanno iniziato a guardare con perplessità la difficoltà di Antonieta nel trasportare il trolley, chiedendole di aprirlo: al suo interno, pressato come una sardina, c'era Ibrain.

Il piano è stato sventato, l'uomo è stato rispedito in cella e Antonieta è stata arrestata. La bimba, per adesso, è stata affidata al Consiglio che si occupa della protezione dei bambini e degli adolescenti.  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 11 Gennaio 2017, 15:57






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Venezuela, tenta di far fuggire il fidanzato dal carcere stipandolo in un trolley: arrestata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-01-12 08:54:54
quando fuggi'? Kappler non esistevano i Trolley con le rotelle e lo trasporto' nella valigia (c'era la vignetta "italienische reise" sulla "Cittadella")