Gelo killer negli Stati Uniti, 21 morti: Chicago e Detroit congelate, ma la svolta è vicina

PER APPROFONDIRE: america, detroit, gelo, maltempo
Usa al gelo: -50°C, almeno 10 morti. E Chicago diventa "Chiberia" /Guarda
Oltre 220 milioni di persone sono rimaste per oltre 24 ore ostaggio del grande gelo in America. I venti sospinti dal vortice polare hanno portato a temperature percepite fino ai 40 gradi sotto lo zero, uccidendo almeno 21 persone e creando enormi disagi soprattutto alla circolazione e al traffico aereo, con quasi tremila voli cancellati in due giorni ed enormi ritardi accumulati. 

LEGGI ANCHE Meteo Italia, maltempo in arrivo da stasera: neve anche in pianura

La situazione più critica nella regione del Midwest, al confine col Canada, soprattutto negli stati del Michigan, del Minnesota e dell'Illinois, dove un inverno così non si ricordava da tempo e dove è scattata anche l'emergenza energetica, con gli appelli alla cittadinanza a non esagerare con l'uso del riscaldamento. Il rischio è quello di un esaurimento delle scorte con l'impossibilità per i mezzi di raggiungere molte zone completamente sommerse dalla neve ghiacciata. 


A Chicago e Detroit il clima glaciale ha regalato uno spettacolo che non si vedeva da anni: tutto è ricoperto di ghiaccio e l'invito delle autorità locali è stato quello di non uscire assolutamente di casa e di non mettersi in strada se non per le emergenze. Chiuse scuole e uffici pubblici, anche in diverse aree della costa orientale degli Stati Uniti, col freddo record che ha attanagliato anche città come New York e Washington ricoperte da una patina di ghiaccio. E se il presidente americano Donald Trump, notoriamente scettico sul fronte dei cambiamenti climatici, ironizza su Twitter sul surriscaldamento della terra a causa dell'inquinamento, nei prossimi giorni i meteorologici prevedono una brusca impennata delle temperature.

Proprio nelle zone più colpite dal gelo la colonnina di mercurio arriverà a segnare livelli primaverili, nettamente al di sopra della media per il mese di febbraio: come a Chicago, dove da lunedì le previsioni parlano di 23-26 gradi, mentre tra i 15 e i 18 gradi sono attesi nella Grande Mela e nella capitale Washington, accompagnati però dalla pioggia che si sostituirà alla neve. E 15 gradi sono previsti anche ad Atlanta, in Georgia, dove domenica sera è in programma l'evento sportivo dell'anno in America, il Super Bowl, e dove il termometro nelle ultime ore ha toccato anche i 10 gradi sotto lo zero. Tra le vittime - gran parte delle quali in incidenti stradali causati dal ghiaccio - anche uno studente universitario di 18 anni in Iowa, il cui corpo è stato trovato di notte in strada vicino al campus dove alloggiava. L'assideramento quasi certamente la causa del decesso. Centinaia poi i pazienti ricoverati con segni di congelamento agli arti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 31 Gennaio 2019, 15:36






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Gelo killer negli Stati Uniti, 21 morti: Chicago e Detroit congelate, ma la svolta è vicina
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2019-02-01 13:09:05
Figata, come nel film The Day After Tomorrow. Se continua così Trump dovrà buttare giù il muro e chiedere come nel film aiuto al Messico... Messico che dirà sicuramente YESSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSS
2019-02-01 12:56:47
... la natura ci minaccia, no. grida all'uomo per l'ennesima volta ignorante.. refrigerio prima dell'inferno definitivo..
2019-02-01 11:25:23
ragazzi sono a ny e vi garantisco che fa' freschetto!!!
2019-01-31 21:55:00
God bless USA,o magari lo sta già facendo.
2019-01-31 18:55:48
Per eliminare dubbi sul web:"tabella wind chill"