Siria, tensione Mosca-Washington: «Aerei Usa potenziali bersagli»

PER APPROFONDIRE: siria, terrorismo, usa
Siria, tensione Mosca-Washington:  «Aerei Usa potenziali bersagli»
«Qualunque oggetto aereo, inclusi i jet e i droni della coalizione internazionale, identificato a ovest dell'Eufrate sarà seguito dai mezzi antiaerei russi, sia terrestri sia aerei, come bersaglio aereo nelle aree in cui l'aviazione russa è in missione di combattimento nei cieli siriani»: lo annuncia il ministero della Difesa russo in risposta all'abbattimento di un jet siriano da parte delle forze Usa.

La Russia annuncia anche la sospensione del memorandum con la coalizione a guida americana per la prevenzione degli incidenti e sulla sicurezza dei voli militari in Siria. In seguito all'abbattimento del jet siriano Su-22, il ministero della Difesa russo ha comunicato che da oggi «termina la cooperazione con la parte americana nel quadro del memorandum per la prevenzione degli incidenti e per la garanzia della sicurezza dei voli nel corso dell'operazione in Siria».

Mosca ha inoltre denunciato che gli americani non hanno usato il canale di comunicazione dedicato in occasione dell'abbattimento del caccia siriano. «L'abbattimento di un jet dell'aviazione siriana nello spazio aereo siriano - si legge nel comunicato del ministero della Difesa russo - è una violazione cinica della sovranità della repubblica araba siriana. Numerose azioni belliche dell'aviazione americana presentate come lotta al terrorismo contro le forze armate legittime di un paese membro dell'Onu - concludono da Mosca - è una brusca violazione del diritto internazionale e difatti un'aggressione bellica nei confronti della repubblica araba siriana».


Mosca è «preoccupata» per l'abbattimento del jet siriano e mette in guardia Washington da nuovi attacchi alle forze governative siriane. Così il vice ministro degli Esteri russo Serghei Ryabkov a Interfax. «L'attacco diretto a un aereo dell'aviazione governativa siriana è l'ulteriore passo verso un'escalation pericolosa. Stiamo mettendo in guardia Washington dall'utilizzo di simili metodi in futuro», ha detto Ryabko.

L'abbattimento del jet siriano è una «flagrante aggressione che mostra inequivocabilmente la reale posizione degli Stati Uniti in sostegno al terrorismo» che «mina la capacità» delle forze di Damasco di combattere l'estremismo in tutto il Paese, ha commentato il comando generale siriano. 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 19 Giugno 2017, 09:56






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Siria, tensione Mosca-Washington: «Aerei Usa potenziali bersagli»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-06-19 21:51:52
... giusto. la siria non deve cadere. comunque sia alle minacce debbono servire i fatti altrimenti è meglio non farle.. è stata prevista un'estate di fuoco ebbene lo sia....
2017-06-19 21:02:23
Come il cacio sui maccheroni! Commentava del caccimine che ha avuto uno scontro con un portacontainr che la maggior parte degli ufficiali usa sono degli innesti esaltati, dotati solo di forti investimenti e super tecnologia, ma quanto a cervello, strategia, conoscenze, empatia iniziativa non brillano sono un ferro arrugginito. Et voil√† ecco la chicca da conferma di guerra fondi, non contenti di aver devastato l'Iraq, la Libia e tutta l'africa del nord foimentando l'isis ora cercano lo scontro con la Siria e la Russia. Noi naturalmente nel mezzo, tra poco non ariveranno solo gli africani del Nord continente. Ma anche tutigli atri, ci mancava un pazzo con milioni di dollari a capo di questo paese. Ora non si usa pi√Ļ ma yankee go ho √® quantomai reale. Chiudete in casa state li con i vostri aerei e super navi.
2017-06-19 17:58:25
Gli stati uniti hanno già destabilizzato gran parte della fascia del nord africa e im primis la libia regalandoci l'invasione dell'italia da parte del continente africano. Recidivi.
2017-06-19 13:41:24
Gli USA hanno ancora una volta quanto siano aggressivi e disonesti. Aiutano, dopo averli sobillati, i peggiori artefici del terrorismo, arrivando persino, come in questo caso, a combattere i legittimi rappresentanti militari di un Paese sovrano per impedire la lotta contro l'ISIS. Con l'aiuto di stati egualmente corsari. Civiltà occidentale ( DA NON CONFONDERSI CON NATO E SIMILI NEFANDEZZE ) continuerai a subire a lungo? Vogliamo far la fine dei nativi americani? Dei Palestinesi? IO NO.
2017-06-19 12:14:44
war-games ...