Sabato 7 Aprile 2018, 09:43

Tunisi, talpa jihadista nell'ambasciata italiana

PER APPROFONDIRE: anis amri, isis, tunisi

di Sara Menafra

La rete che ha aiutato Anis Amri a procurarsi dei documenti falsi in vista dell'attentato del Natale 2016 a Berlino poteva contare anche su una talpa nell'ambasciata italiana a Tunisi. Un soggetto che fabbricava visti per l'ingresso in Italia «previo compenso in denaro, favorirebbe il rilascio dei visti di ingresso per l'Italia», scrive la Digos di Napoli negli atti allegati all'inchiesta che due settimane fa ha portato all'arresto di cinque persone. Documenti per gente di ogni tipo ma, è il...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tunisi, talpa jihadista nell'ambasciata italiana
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-04-07 15:17:32
Quindi era la STESSA AMBASCIATA TUNISINA che sosteneva il "terrorista." Quante altre AMBASCIATE come quella Tunisina operano impunemente IN ITALIA?