Weinstein, ecco la lista segreta del produttore: scrisse i nomi dei suoi potenziali accusatori

PER APPROFONDIRE: harvey weinstein, lista, molestie
Ecco la lista segreta del produttore: scrisse i nomi delle donne che avrebbero potuto denunciarlo

di Giacomo Perra

Sapeva e temeva (da tempo) Harvey Weinstein: a inizio 2017, mesi prima dello scoppio dello scandalo a luci rosse che l’ha travolto, l’ex potente produttore hollywoodiano accusato di molestie e stupro da decine di donne era cosciente di rischiare grosso a causa dei suoi comportamenti e così aveva preparato una lista segreta di persone “pericolose” da tenere d’occhio.
 

A rivelarlo è il settimanale Observer, che è riuscito a mettere le mani su un elenco in cui c’erano e ci sono 91 nomi di attrici, addetti stampa e vari lavoratori del mondo cinematografico, gente ben informata che avrebbe potuto denunciare il fondatore della Miramax.

Consegnato da Weinstein a un’equipe di investigatori privati ingaggiati allo scopo di controllare le mosse dei suoi possibili “nemici”, il documento cita molte delle presunte vittime del manager americano: tra le altre, Rose McGowan, Sophie Dix, Annabella Sciorra, Laura Madden e Zelda Perkins.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 20 Novembre 2017, 11:20






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Weinstein, ecco la lista segreta del produttore: scrisse i nomi dei suoi potenziali accusatori
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-11-20 19:53:12
Certo avevano "stomaco" queste donne!
2017-11-20 18:40:12
.....nel favoloso mondo di....piggy pig.....!
2017-11-20 16:33:07
Solo da sorvegliare o anche da intimidire e "mazzolare" e "sforacchiare"?Il Ghigno del sior don Rodrigo non promette niente di buono , coi suoi Bravi ex Mossad. Al tempo dei" Promessi Sposi" scolastici, anni '60, si parlava di tanti aspetti ma sul nocciolo della questione( scopo accoppiamento tra contadinotta e nobile prepotente) mai .
2017-11-20 18:25:23
pure tu sta storia te la bevi che è una meraviglia, anzi, senza meraviglia...