Saluto romano ad Auschwitz, foto choc di tre ragazze in gita scolastica

PER APPROFONDIRE: auschwitz, polonia, saluto romano, shoah
Saluto romano ad Auschwitz, foto choc di tre ragazze in gita scolastica
Giovani, bionde, carine e con il braccio destro alzato a fare il saluto romano. Sullo sfondo, il campo di sterminio di Aushwitz. La foto, diffusa in Italia da i Sentinelli di Milano, ha in poco tempo fatto il giro del web. Uno scherzo? Una bufala? Pare proprio di no. Le tre ragazze sarebbero già state identificate e rischierebbero fino a tre anni di reclusione.



Le adolescenti, il cui volto è stato oscurato poiché minorenni, erano in gita scolastica. Sia la scuola frequentata dalla giovani che le rispettive famiglie sono state subito informate. La foto, inzialmente, era stata pubblicata su Instagram da una delle tre che l'ha cancellata non appena si è accorta del putiferio che ne stava nascendo. Troppo tardi: lo screenshot era già stato fatto e la foto circolava ormai in Rete. 

In Polonia la legge non vieta l’apologia al nazismo e al fascismo ma se venissero applicate le norme contro la diffusione di sentimenti di odio, le tre ragazzine rischierebbero fino a tre anni di reclusione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 20 Ottobre 2018, 16:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Saluto romano ad Auschwitz, foto choc di tre ragazze in gita scolastica
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 35 commenti presenti
2018-10-22 15:28:33
ma sopratutto, di che nazionalita' sono ste qua?
2018-10-22 15:26:05
vogliono punire i trasgressori, ma queste sono minorenni, come la mettiamo?? galera?? o cosa? ma fatemi il piacere... arrestate chi stupra e uccide invece
2018-10-22 15:24:41
una usa la sinistra.....
2018-10-22 15:04:07
Caro cronista, qui gli unici ad andare in gita sono i cervelli delle tre ragazze. Vorrei pero' che anche lei ponesse piu' attenzione in cio' che scrive, si puo' parlare di gita scolastica quando la meta e' Auschwitz? Tuttalpiu' chiamiamolo viaggio di studio e di educazione civica, ma gita proprio no. Ultima considerazione, se, come credo, il fine di tale viaggio e' stimolare una corretta crescita civica dei pargoli, e i risultati sono questi, non e' che qualcosa non funziona? Badate che questo commento l'avrei scritto anche senza saluto romano, basta il fatto di farsi un autoscatto con sfondo un campo di concentramento, per ottenere da me la patente di rappresentanti ufficiali del vuoto policromo esaltatori di se stessi.
2018-10-21 16:14:39
Le ragazzine non rischiano nulla...si ricorda al giornalista che il diritto penale prevede l'elemento oggettivo, quello soggettivo ed il nesso causale: se ne manca uno non si ha condotta punibile, per cui non rischiano nulla.