Natalie Portman rifiuta il "Nobel ebraico": non andrà in Israele per protesta

PER APPROFONDIRE: gerusalemme, israele, natalie portman
Natalie Portman rifiuta il "Nobel ebraico": non andrà in Israele per protesta
L'attrice e produttrice israelo-americana Natalie Portman ha fatto sapere che non verrà in Israele a giugno a ritirare il Premio Genesis (definito il Nobel ebraico) a «causa di recenti avvenimenti» nel paese. La cerimonia è stata cancellata. Un rappresentante di Portman - citato dal Genesis - ha spiegato che «recenti avvenimenti in Israele sono stati estremamente dolorosi per lei». Il ministro della cultura Miri Regev ha detto che l'attrice «ha ceduto alle pressioni del Bds», movimento boicottaggio di Israele.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 20 Aprile 2018, 10:51






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Natalie Portman rifiuta il "Nobel ebraico": non andrà in Israele per protesta
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2018-04-22 10:17:39
......una altra israeliana con coscienza.....,brava...!
2018-04-20 18:25:33
# Vivendo in mezzo ai radical-chic-dem di Hollywood,non poteva essere altrimenti. Bella e Brava,ma .......
2018-04-20 15:52:18
Bella,brava ed intelligente.
2018-04-20 19:32:42
non lo sai che i comunisti mangiano i bambini?
2018-04-20 13:46:52
Israele non può permettersi qualunque azione ritenga utile alla sua causa. Deve rispettare il diritto internazionale come ogni altro Paese. Enormi sofferenze hanno in passato tormentato questo popolo, noi Europei non possiamo ora permettere che i continui abusi nei confronti dei Palestinesi,e dei popoli confinanti, restino impuniti solo perché di quei tormenti e di quelle sofferenze ne siamo stati in larga misura i responsabili. Israele deve accettare le critiche e farne tesoro e non rivoltarle come antisemitismo. Gli Israeliani sono un grande popolo, ma ricordino che per 2000 anni quella terra è stata anche la casa dei Palestinesi.