Sanzioni agli statali, spunta la clausola anti-ricorsi

PER APPROFONDIRE: contratto, sanzioni, statali
Sanzioni agli statali, spunta la clausola anti-ricorsi
Una clausola anti-ricorsi per gestire attraverso procedure di conciliazione le condotte da sanzionare, secondo il codice disciplinare del pubblico impiego. La misura spunta tra le proposte dell'Aran ai sindacati, per riscrivere il contratto degli statali. Le trattative sono in corso e a giorni le parti dovrebbero rivedersi. I tecnici parlano di «determinazione concordata della sanzione», dal rimprovero alla sospensione dal servizio senza stipendio. Resta escluso il licenziamento, un capitolo a sé stante.

Si tratta di riprendere, estendendolo a tutti i lavoratori del comparto, un meccanismo già valido per i dirigenti e previsto per legge sin dal 2010, per cui il responsabile del procedimento disciplinare può presentare al dipendente in questione la possibilità di mediare e definire insieme una punizione, che poi però non potrà essere impugnata. Il tutto secondo una roadmap precisa, da concludere entro un mese
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 4 Settembre 2017, 19:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sanzioni agli statali, spunta la clausola anti-ricorsi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2017-09-06 09:05:09
.....un governo ed una "Primavera ded PD" che mi metto sempre di buonumore con le loro sparate medianiche.....e con i loro ruggiti del topo....! ...dopo 70 di briglie sciolte...e di TAR del Lazio.......sara' difficile anche alzar solo la voce con un burocrazia incanaglita.....che tutto il mondo ci invidia.....!
2017-09-05 17:44:59
"Resta escluso il licenziamento, un capitolo a sé stante.", l'unica cosa importante per risanare il debito pubblico in un paio di settimane...o poco più.
2017-09-05 16:06:04
la Madia continua a prendersela con gli statali, mentre il vero problema dell'Italia sono i politici incompetenti come lei.
2017-09-05 12:19:12
Sindacati rovina dei lavoratori italiani..quelli che lavorano seriamente!
2017-09-05 11:21:42
Madia Madia... troppo giovane per essere in grado di riformare il pubblico impiego. Qualcuno riesce a farmi avere il suo CV? Secondo me, non ha pochissima esperienza data la giovane età per il ruolo che ha e porta a dire che dietro di lei ci sia qualcun altro che manovra. Fatto sta, che secondo me la riforma più efficace, veloce e semplice è adottare il contratto del settore privato. Non timbri e vai a fare la spesa? Grazie caro ex-dipendente, da domani vai a fare lo stagista in un supermercato. Dirigente non fai nulla perché i tuoi dipendenti rendano di più? Bene, da domani vai a dirigere le vacche dato che è tempo di transumanza. Ovviamente vanno premiati i dipendenti e i dirigenti che lavorano bene ma non con super promozioni. Premi normali come nel settore privato. Anni fa, ora non so se sia ancora così, nelle Camere di Commercio bastava fare un concorso per ottenere la promozione. Cosa è successo? Che c'è stato un appiattimento verso l'alto, ovvero tanti dipendenti con inquadramenti alti ma che effettivamente facevano sempre lo stesso lavoro di prima. In un'azienda privata te lo scordi!