Hausbrandt "punta" Melegatti: 1 milione per la campagna di Pasqua

PER APPROFONDIRE: crisi, hausbrandt, melegatti, pandoro, verona
Hausbrandt "punta" Melegatti: 1 milione per la campagna di Pasqua
VERONA - «Melegatti continua a trattare col gruppo trevigiano  Hausbrandt»: così in una nota, diffusa nel pomeriggio, l'azienda dei celebri pandori  conferma l'interesse da parte del marchio trevigiano di caffè, azienda presieduta da Fabrizio Zanetti. Hausbrandt ha depositato in Tribunale la volontà di  rilanciare Melegatti, da tempo piegata da una crisi finanziaria. L'azienda trevigiana (fondata nel 1892 a Trieste, ma da tempo con sede a Nervesa della Battaglia, nel trevigiano) ha fatto pervenire al giudice un milione di euro per finanziare la campagna pasquale di Melegatti, che sarebbe dovuta partire subito dopo l'Epifania, ma che invece è ancora ferma complice lo stop col fondo maltese Abalone, che aveva sostenuto la campagna di Natale mettendo a disposizione 1,275 milioni di euro. Abalone Asset Management aveva già assicurato l'adesione al tavolo di concertazione convocato per oggi a Venezia dall'assessore regionale al lavoro, Elena Donazzan, con i vertici dell'azienda dolciaria, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e i due commissari giudiziali. Ma l'incontro, alla luce degli ultimi sviluppi legati alla trattativa con Hausbrandt, è stato rinviato al 16 febbraio.

Scene di giubilo e lavoratrici in lacrime al presidio davanti ai cancelli Melegatti dove oggi Fabrizio Zanetti  ha incontrato i lavoratori dopo avere reso noto l'impegno dell'azienda trevigiana del caffé per il salvataggio dello storico marchio del pandoro. «Con oggi è ufficiale, noi ci presentiamo per acquisire la Melegatti, questa è la nostra volontà» ha detto Zanetti tra gli applausi dei lavoratori che da giorni erano una agitazione con un presidio permanente davanti allo stabilimento di San Giovanni Lupatoto (Verona). Fabrizio Zanetti ha ribadito l'impegno dell'azienda trevigiana e poi ha brindato alla ripresa di Melegatti con i lavoratori e le lavoratrici.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 8 Febbraio 2018, 17:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Hausbrandt "punta" Melegatti: 1 milione per la campagna di Pasqua
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-02-09 09:08:00
Pandoro leggermente scaldato o anche tostato al forno e inzuppato in caffe'?..Gia'sperimentato... Pandoro messo nel tiramisu con caffe' ..una bomba. Pandoro tagliato a fette orizzontali a forma stellata, scaldato al forno con : soppressa, o prosciutto..o /e formaggio saporito di malga o pincion...una bomba. Idem per colomba.Variando sul tema ,( mostarda veneta, lardo salato, e chi piu' ne ha piu' ne metta) la produzione puo' anche uscire dalla stagionalita' ristretta..
2018-02-08 20:32:58
Almeno una bella notizia ogni tanto, una fabbrica italiana che salva un'altra in grave difficoltà' mi congratulo con gli operai che la stanno tenendo al minimo produttivo senza essere stipendiati. Auguri.
2018-02-11 08:24:50
Good