Alitalia, il ministro Calenda attacca: «Gestita male, non si accusino i lavoratori»

PER APPROFONDIRE: alitalia, carlo calenda, gestione
Crisi Alitalia, Calenda attacca: «Gestita male, non si diano colpe ai lavoratori»
La situazione di Alitalia ci dice che l'azienda «è stata gestita male». Lo dice il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda parlando a Radio anch'io rispondendo a una domanda sulla situazione della compagnia aerea e sul rischio di esuberi. «È un'azienda - ha detto - totalmente privata che ha problemi significativi di gestione. Non esiste che si parli di esuberi prima di parlare di piano industriale. Nessuna azienda si salva senza piano industriale».

Il ministro ha affermato che le colpe della gestione di Alitalia «non devono ricadere sui lavoratori». Calenda ha ricordato che l'azienda è privata e che il giudizio spetta agli azionisti ma che il Governo non vuole sentire parlare di esuberi prima di parlare del piano industriale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 12 Gennaio 2017, 09:49






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Alitalia, il ministro Calenda attacca: «Gestita male, non si accusino i lavoratori»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2017-01-12 10:52:42
Calenda...anche i sassi sanno che non è colpa dei lavoratori, ma dei manager. E continuate a non fare nulla nei loro confronti...bravo bravo...solo chiacchiere per far passare il tempo e prendere lo stipendio da ministro.
2017-01-12 11:41:41
un pozzo infinito
2017-01-12 11:43:17
Gestita male, ma da chi? da voi politici che l'avete farcita di personale incompetente, per voto di scambio!...
2017-01-12 12:07:56
Ad ascoltare le sirene di Ulisse , e non avere il coraggio di fare quello che andava fatto, mi riferisco ai capitani coraggiosi voluti da Berlusconi e Lega solo per calcoli elettorali, ci è costato a noi popolo, migliaia di euro e ancora non è finita. Certo che siamo tutti con i lavoratori di queste aziende, ma non si può in eterno intervenire con denari pubblici per sostenere un fallimento. Questo vale per tutte le aziende, comprese le banche, oppure cambiamo sistema, statalizziamo tutto e rinominiamo Prodi presidente del'IRI.
2017-01-12 13:01:37
Basta buttare soldi nostri in questo pozzo perdente.