BLOG
Modi e Moda di Luciana Boccardi

Buon compleanno Brooks Brothers -
Codice Pignatelli - La notte di Caponi

“Il nostro anniversario disegna una tappa significativa e storica non solo per Brooks Brothers, ma anche per l’industria della moda”: non è esagerata la definizione che Claudio Del Vecchio, presidente e amministratore del brand ha dato di questa spettacolare inaugurazione a Firenze  del loro Bicentenario di vita. La manifestazione voluta come apertura nel contesto di Pitti Uomo ha richiamato il fior fiore della cultura e del mercato della moda a lettere maiuscole e la sfilata – la prima che Brooks Brothers ha realizzato  per la sua  produzione -    è stata accolta con entusiasmo eccezionale nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio (una location tra le più prestigiose di Firenze)  .
Brooks Brothers, nasceva duecento anni fa in America e in questo 2018 sono previste iniziative spettacolari, espositive, culturali,  in tutto il mondo dove la statura del marchio famoso può contare su ammirazione e fiducia.
Evento speciale di questa 93^  edizione di Pitti Uomo, la più grande rassegna dedicata alla moda maschile , il compleanno di Brooks Brothers a Firenze come prima tappa delle celebrazioni nel mondo, è stato concordato dallo Stato Maggiore del brand con Raffaello Napoleone, AD di Pitti Immagine , che non ha mai sbagliato nel puntare su elementi di successo che contribuiscono a fare di Firenze l’autentica capitale internazionale della moda  maschile.
Tra le presentazioni fiorentine di questi giorni un commento particolare merita la collezione di biancheria maschile che Lucia Caponi  ( responsabile attuale della gestione della Maison fiorentina fondata dalla madre, Loretta Caponi) propone per la stagione autunno-inverno 2018-19 dedicata a uomini che anche in camera da letto o in casa non smettono di accarezzare la bellezza di una vestaglia morbida, soffice, con lussuoso collo di visone, o la giacca di tessuto “amico”, dolce da toccare , decorata da un rever di persiano granata. Pigiami di seta, un dress code notturno e da relax  di altissimo lignaggio, compongono la proposta Caponi per un corredo intimo dedicato all’uomo elegante. E l’eleganza vera – come ha sempre sostenuto Lucia Caponi – non smette quando le luci  del giorno si abbassano: elegante un uomo - se lo è  - lo è  anche di notte, in camera da letto, non necessariamente in compagnia !”.
Commenti positivi portano a casa  da Firenze griffe come Siviglia che ha proposto una capsule di pantaloni immaginata per uomini di diverse esigenze estetiche , dai capi tecnico-sartoriali performanti e dressy al pantalone chiaro con risvolto e cinturini laterali o i pantaloni “sporty” con coulisse in vita.
L’eco del consenso che ha accolto la collezione di Carlo Pignatelli raggiunge Milano dove da domani hanno inizio le sfilate di moda maschile  organizzate dalla Camera Nazionale della Moda Italiana.
Firenze chiude con un bilancio brillante e con molta carne al fuoco per un ponte virtuale che unisca le realtà di Firenze e Milano per la moda maschile che con le edizioni di Pitti Uomo ha toccato il vertice del consenso internazionale. Una eventualità della quale si parla molto e che potrebbe non apparire poi così lontana.


 

Venerdì 12 Gennaio 2018, 11:10
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti