Miro, può tornare a casa il cane che abbaiava troppo: ma sarà in libertà vigilata

PER APPROFONDIRE: abbaia, miro, rovereto
Oltre 240mila firme per liberare il cane che abbaiava troppo: ma di notte non potrà uscire
Torna a casa Miro, il pastore maremmano finito in un canile di Rovereto perché abbaiava troppo. Accogliendo l'istanza dei proprietari, il tribunale del riesame di Trento ha disposto il dissequestro del cane che così può tornare dai suoi padroni a Roverè della Luna, ma sarà in "libertà vigilata" perché nelle ore notturne dovrà stare in casa.

Gli animalisti avevano lanciato una petizione online per Miro che in poco tempo raccolse oltre 240.000 firme. Il caso era stato sollevato da un vicino di casa che lamentava continui disturbi. I padroni erano stati raggiunti da due decreti penali, uno a ottobre scorso e un altro a gennaio, rispettivamente con 154 e 70 euro di multa, ma per l'animale poi è arrivato il sequestro. La coppia si difende dicendo che il vicino è a 300 metri di distanza e che nessuno, oltre a lui, si è lamentato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Aprile 2018, 18:24






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Miro, può tornare a casa il cane che abbaiava troppo: ma sarà in libertà vigilata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti