Londra, tigre sbranata allo zoo: faceva parte del programma di riproduzione.

PER APPROFONDIRE: london zoo, tigre, zoo
Tigre di Sumatra (foto Ansa)

di Remo Sabatini

Una tigre è stata sbranata allo zoo. L'inquietante episodio è accaduto allo zoo di Londra.
Melati, questo il nome dello splendido esemplare di tigre di Sumatra di 10 anni, è stata uccisa da quello che sarebbe dovuto essere il suo compagno.
Il fatto. Il 29 gennaio scorso, un maschio della stessa specie era arrivato dal Ree Safari Park, un enorme parco zoo danese che ospita decine di specie animali esotiche tra le quali tigri, leoni e rinoceronti neri.
Asim, questo il nome del maschio, e Melati, sarebbero dovuti essere i protagonisti del programma di allevamento previsto dalla struttura londinese. L'idea era quella di far accoppiare le due tigri e festeggiare, prima possibile, i nuovi nati.

Così, come generalmente accade negli zoo quando arrivano nuovi animali, i due esemplari erano stati inseriti in due recinti confinanti così che potessero imparare a conoscersi, seppure a distanza e separati dalle recinzioni.
Infine, dopo qualche giorno, si era deciso di farli incontrare.
Via recinzioni e barriere, le due tigri avrebbero potuto finalmente incontrarsi.
E l'incontro c'è stato. Non quello sperato, però. Tutto è avvenuto drammaticamente, in pochi secondi.
Il maschio Asim, probabilmente sentendosi minacciato, ha attaccato ferocemente Melati.

A nulla sono valsi i tentativi di spaventare la tigre messi in atto all'istante, dal personale dello zoo.
L'attacco, infatti, sembra sia stato così brutale che la povera femmina sarebbe morta in pochi minuti.
Le tigri, è noto, sono animali solitari. Per nulla disposti a condividere il loro territorio con altri predatori, che siano loro simili o meno, solitamente attaccano l'invasore fino a quando non lo scacciano o uccidono.
L'accoppiamento, è tra i rarissimi momenti nei quali due esemplari si "sopportano".
In ogni caso, lo zoo inglese, dopo la tragedia non si è dato per vinto.
E' notizia di queste ore che sia già alla ricerca di una nuova, fortunata compagna per Asim.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 12 Febbraio 2019, 19:10






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Londra, tigre sbranata allo zoo: faceva parte del programma di riproduzione.
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-02-13 17:36:51
Colpa evidente di coloro che sovrintendevano all'accoppiamento. Dei veri dilettanti allo sbaraglio. Vergogna.
2019-02-13 13:43:19
... se i lager per animali fossero chiusi, o mai aperti il che sarebbe pure meglio, ( come etica ed umanità vorrebbe ) non sarebbe successo nulla.. ancora una volta il criminale è lo stesso..
2019-02-13 10:49:41
L'incompetenza di certe gestioni! è successo semplicemente perché la femmina non era in calore. Nessun maschio accetta nel proprio territorio un altro esemplare, ad eccezione di una femmina in calore.
2019-02-12 22:01:54
Fortunata????