Lecce, il cane dei vicini abbaia e lui gli spara: arrestato

PER APPROFONDIRE: lecce
Il cane dei vicini abbaia, lui gli spara davanti alla padrona
Il cane dei vicini continuava ad abbaiare e lui, infastidito, ha preso un fucile calibro 16 e ha sparato all'animale, un golden retriever, ferendolo. Ora, però, è stato arrestato dai carabinieri. In manette, un agricoltore di 62 anni, con precedenti. L'arma utilizzata, oltretutto, era detenuta illegalmente. E' successo a Porto Cesareo, in provincia di Lecce.

La padrona del cane, dopo aver sentito il colpo di arma da fuoco e il lamento dell'animale, ha subito avvisato il 112. Sul posto è arrivato anche un veterinario. Dopo aver perquisito l'abitazione dell'indagato, i militari hanno trovato il fucile, che aveva ancora il bossolo in canna. Sono state recuperate altre 69 cartucce dello stesso calibro. Il sessantaduenne è stato arrestato per porto abusivo di arma e munizioni, maltrattamenti di animale ed esplosione di colpi di arma da fuoco.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Dicembre 2017, 21:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lecce, il cane dei vicini abbaia e lui gli spara: arrestato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2017-12-08 06:37:36
Purtroppo i nostri discendenti dovranno abituarsi a vivere smpre piu' stretti e gli uni sopportare le fisime degli altri.In condominio, oltre che ad abbandonare i cani latranti da soli in casa per ore ed ore, ci sono gli"allevatori" di piccioni.Infatti li abituano gettando loro tutto il pane vecchio.Chi si ritiene di una casta superiore in quanto vive in villa signorile con giardino, il suo amato cane lo porta a defecare nei prati e parchi pubblici, e non sempre rispetta i cartelli.Poi uno , magari logorato da altri problemi, sbrocca.
2017-12-08 20:08:11
...e sbrocca contro i piccioni perché, uscendo ignaro dal condominio, scagazzanti lo timbrano addobbandolo come un albero di natale o come i canditi del panettone (parificandolo a quanto potrebbe accadere al proprietario di ampia villetta attigua).// Un caro saluto nel nome di una convivenza più civile (meglio avvisare chi di dovere poiché i latrati spesso sono sintomo di maltrattamenti...la suscettibilità non giustifica e non assolve)
2017-12-07 20:28:03
Il possesso di un arma rende necessario trovare il motivo per usarla .
2017-12-07 16:30:17
Quel cane era indifeso anche prima, da parte di un padrone che non sapeva gestirlo.Doppia mancanza: maltrattamento del cane e aver fatto saltare i nervi al vicino , svelandone gli aspetti piu' aggressivi .
2017-12-07 17:44:34
Troppo semplice e di comodo il suo ragionamento. Quel malato mentale poteva sbroccare per qualsiasi altra cosa. Non ci sono attenuanti.