Sparito da 500 anni ricompare a Cuneo: ecco l'Ibis Eremita

PER APPROFONDIRE: cuneo, ibis eremita
Sparito da 500 anni ricompare a Cuneo: è l'Ibis eremita
Non se ne vedeva uno in Italia da 500 anni. Un esemplare di Ibis emerita, specie rarissima di uccelli, è stato trovato vicino all'aeroporto di Cuneo Levaldigi, dove era atterrato dopo aver perso la rotta durante la migrazione tra l'Austria e l'Italia. Il centro recupero animali selvatici di Racconigi ha preso in cura 'Lancillotto' - come è stato ribattezzato - ed ha scoperto che ha due anni e fa parte di un progetto austriaco di reintroduzione della specie in Europa, dove si era estinta nel 1600.

Uno stormo di ibis viene ogni anno 'guidato' da un parapendio a motore, lungo le rotte delle migrazioni dal nord al sud dell'Europa, con la speranza che gli uccelli (che arrivano da diversi zoo del mondo) possano tornare a popolare i cieli europei e migrare in libertà.

Lancillotto però, all'altezza di Brescia, alcuni giorni fa ha smarrito la rotta e ha virato in direzione Cuneo, atterrando casualmente nei pressi dell'aeroporto di Levaldigi. Rifocillato e curato, è stato restituito agli austriaci che lo hanno reintrodotto nello stormo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Giugno 2018, 20:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sparito da 500 anni ricompare a Cuneo: ecco l'Ibis Eremita
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-06-08 14:13:34
Se lo guardate bene... Ha gli stessi occhi di noi italiani quando guardiamo il nuovo governo !
2018-06-09 09:15:25
Se lo guardo bene... E' come se avesse una maschera, simile a quella che hanno gettato i pidiexit.
2018-06-08 14:03:33
Anch'io vorrei sparire x 500 anni, senza che Equitalia mi trovasse !
2018-06-08 13:48:01
Ma come non se ne vedeva uno in italia da 500 anni, vengono avvistati tutti gli anni in tutte le regioni del nord, e purtroppo anche uccisi
2018-06-08 13:47:52
Ma come non se ne vedeva uno in italia da 500 anni, vengono avvistati tutti gli anni in tutte le regioni del nord, e purtroppo anche uccisi